23 novembre 2016

Prato, Antonini si ritira: ufficiale l’addio

print-icon
Luca Antonini

Luca Antonini con la maglia del Genoa (Getty)

Il difensore del Prato ha annunciato l’addio al calcio giocato: in passato ha indossato anche le maglie di Milan e Genoa. Luca Antonini entrerà a far parte dell’organigramma del Settore Giovanile del club toscano

Scarpini appesi al chiodo ed emozione troppo forte per rilasciare anche una sola dichiarazione. La notizia è in poche righe di comunicato affidato al sito ufficiale del Prato, club nel quale ha giocato fino ad oggi: “La società Ac Prato comunica di aver risolto consensualmente il contratto con il calciatore Luca Antonini. Il Club, accogliendo la volontà del Capitano di terminare la carriera di atleta, e riconoscendone il valore umano, ha inoltre concordato con Luca il suo inserimento nell´Organigramma del Settore Giovanile biancazzurro. Ac Prato 1908 ringrazia il Capitano per l´attaccamento e la passione ai colori biancazzurri dimostrata in tutti questi anni e gli augura di ripetere i grandi successi conseguiti nella sua carriera di atleta anche in questa nuova avventura”. Una nuova vita in panchina a stretto contatto con i ragazzi del Settore Giovanile che inizierà a breve. A loro, Luca Antonini, proverà a trasmettere quanto appreso nella sua lunga carriera da calciatore conclusa oggi a 34 anni in cui ha difeso i colori di: Prato, Ancona, Sampdoria, Modena, Pescara, Arezzo, Siena, Empoli, Milan, Genoa, Ascoli e Livorno.

Per il difensore 181 le presenze complessive in Serie A, le maglie di Milan prima e del Genoa poi come una seconda pelle: uno scudetto  e una Supercoppa italiana conquistata in rossonero, club nel quale ha collezionato anche quattordici apparizioni in Champions League, poi due anni molto intensi a Genoa. Il gol nel derby e quello decisivo contro la Juventus, due dei momenti più alti della sua avventura in maglia rossoblù. Ascoli e Livorno in Serie B due delle sue ultime esperienze, fino all’approdo ad inizio stagione al Prato in Lega Pro. Nove presenze in campionato, due in coppa, sempre con la fascia di capitano al braccio. E adesso la decisione a sorpresa che ha spiazzato molti. Addio al calcio giocato e una nuova carriera da allenatore dei ragazzi più giovani (un’idea che già aveva da tempo) che lo attende. Qualche ora, forse qualche giorno: poi Luca Antonini saluterà tutti in una conferenza stampa.  

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky