03 dicembre 2016

Super Matera, crolla il Lecce: 0-3 al Via del Mare

print-icon
Pasquale Padalino - Lecce

Il Lecce di Padalino crolla in casa al Via del Mare contro il Matera (foto Lapresse)

La squadra di Auteri non sbaglia niente e riequilibra la corsa al primo posto: Negro, Armellino e Strambelli piegano Torromino e compagni, il Lecce resta primo (ma la Juve Stabia ha una partita in meno)

LECCE - MATERA 0-3
18' Negro, 42' Armellino, 58' Strambelli

Doveva essere la gara della fuga del Lecce di Padalino, è stata quella del Matera che di colpo riapre il campionato e cambia tutti gli equilibri in testa al girone C di Lega Pro. Perché con un primo tempo spettacolare, e con la complicità della difesa giallorossa, la squadra di Auteri vince al Via del Mare e e accorcia la classifica. Sorride la Juve Stabia, che con la vittoria contro la Virtus Francavilla nel pomeriggio era salita a quota 32 agganciando proprio il Lecce e che, con la gara proprio contro il Matera da recuperare il 13 dicembre, ha in mano la possibilità di tornare prima da sola in testa al girone C. Sorride anche il Foggia, in fondo. Perché il pareggio di Reggio Calabria non gli fa perdere troppo terreno dall’accoppiata di testa. E sorride, tantissimo, il Matera di Auteri, che non pensava che questa partita potesse spostare gli equilibri e che invece alla fine si riavvicina alle prime della classe e, con la gara contro la Juve Stabia come detto da recuperare, può sognare addirittura l’aggancio in testa a quota 32, visto che i punti in classifica adesso sono 29, a -2 dal Foggia e -3 proprio da Juve Stabia e Lecce.

Matera scappa, Lecce in difficoltà - Voleva difendere il primo posto in classifica Pasquale Padalino, lo aveva chiesto ai suoi prima della partita. E per farlo, l’allenatore del Lecce aveva scelto il suo 4-3-3 con Caturano e Torromino dal 1’ (17 reti in due). Auteri ha risposto con il 3-4-3, nel tridente del Matera Negro affiancato da Strambelli e Carretta. La prima occasione però è per il Lecce, con Caturano che di testa non riesce a far male alla difesa del Matera (la seconda meno battuta del girone C, proprio insieme a quella giallorossa). Il Matera risponde all’11’ con Iannini che ci prova dalla distanza. Sono i primi squilli della squadra di Auteri che al 18’ trova il vantaggio con il solito Negro: assist di Carretta e tap-in vincente per il nono gol stagionale. Senza esultanza, per rispetto verso la sua città. Il Lecce prova a reagire, ma la risposta della squadra di Padalino è troppo timida. E allora ne approfitta il Matera: prima il gol annullato per fuorigioco a Carretta, poi il raddoppio al 43’ con Armellino che segna un gol bellissimo di prima battendo Gomis e firmando il 2-0 per gli ospiti. Il Lecce è alle corde.

Strambelli la chiude - Padalino prova a cambiare le carte e l’inerzia della gara, ma l’ingresso di Tsonev non basta al suo Lecce. Anzi. Il Matera si difende bene e riparte anche meglio, al 58’ ci pensa poi un euro-gol di Strambelli a chiudere una partita che già dopo i primi 45’ sembrava decisa. Sinistro perfetto e Gomis battuto, 3-0 del Matera al Via del Mare. Il Lecce ci prova, ma timidamente. Anche perché le speranze per Torromino e compagni sono veramente poche ed il Matera, esaltato dal triplo vantaggio, non molla un centimetro e si chiude benissimo (prendendo anche una traversa nel recupero). Finisce così: al Via del Mare fa festa soltanto la squadra di Auteri, il Lecce capolista rallenta la sua corsa e si fa agganciare in classifica dalla Juve Stabia (che deve anche recuperare la gara contro il Matera, appunto). La coppia in cima al girone C ha 32 punti, davanti al Foggia (31) e alla squadra di Auteri (29). Equilibrio, anche dopo la sedicesima giornata, è la parola chiave nel girone C di Lega Pro. E se il Catania non avesse sette punti di penalizzazione… sarebbe lì, a quota 28. Subito dietro le prime quattro della classe. Un campionato bellissimo.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky