06 dicembre 2016

Impresa Fondi in rimonta, Foggia ko 2-3

print-icon
Guarna - Foggia

Il portiere del Foggia, Enrico Guarna (foto Lapresse)

La squadra di Stroppa va avanti 2-0, poi il Fondi pareggia e firma il sorpasso allo Zaccheria. Il Lecce scappa via in classifica, vince anche il Matera. E adesso il Foggia è quarto a -4 da Caturano e compagni

FOGGIA-UNICUSANO FONDI 2-3
18’ Sarno (F), 33’ Gerbo (F), 36’ Varone (U), 56’ Calderini (U), 74’ Albadoro

Poteva essere la partita del sorpasso alla Juve Stabia, del secondo posto, del sorriso ritrovato. E invece il Foggia frena ancora in casa, allo Zaccheria. Una sconfitta pesante subita in rimonta. Vince l’Unicusano Fondi, un 2-3 che lascia tanto amaro in bocca ai pugliesi che sognavano di tenere il passo del Lecce e restare in solitaria al secondo posto a -1 dalla squadra di Padalino e che invece adesso si ritrovano a dover inseguire da “fanalino di coda” del poker lassù in vetta. Foggia quarto, quindi, nel girone C di Lega Pro dopo la diciassettesima giornata. A quota 31, un punto in meno di Matera e Juve Stabia (seconde a pari merito e con lo scontro diretto da recuperare) e due in meno del Lecce capolista.

Il doppio vantaggio - Foggia e Fondi chiudevano il programma della diciassettesima giornata del girone C di Lega Pro. La squadra di Stroppa per inseguire la B diretta, gli ospiti per confermare un ottimo inizio di stagione da vera e propria rivelazione in zona playoff. La partita la fa il Foggia, come era giusto aspettarsi. Dopo 3’ ci prova subito Maza a sbloccare la partita, poi dopo un minuto un altro squillo rossonero con Rubin. E’ già quasi un assedio. Sarno e compagni attaccano e cercano il vantaggio, che arriva. Al 18’ è proprio il numero 10 rossonero che da calcio di punizione batte Baiocco e firma l’1-0. Sembra tutto facile per il Foggia, che anche dopo il gol continuano a spingere. Due occasioni, per Maza e Coletti, poi il raddoppio di Gerbo al 33’ con insacca il 2-0 e fa impazzire lo Zaccheria. E’ soltanto un’illusione, perché al 36’ il Fondi accorcia già le distanze con Varone che batte Guarna di testa e firma il 2-1. E lo Zaccheria inizia a tremare. All’intervallo si va così, nonostante un’altra grossa occasione per il Fondi con Bombagi: il Foggia scricchiola.

La rimonta - Il gol di Varone scuote e spaventa il Foggia, che comunque nella ripresa prova a ricominciare con lo stesso spirito di inizio partita. Ci prova prima Maza, poi in un minuto tra il 52’ ed il 53’ la doppia grossa occasione arriva sui piedi del solito Sarno che però spreca per due volte la chance per il 3-1. E’ forse il momento migliore del Foggia, ma al 56’ arriva la doccia fredda: in un lampo, con la complicità della difesa rossonera, Calderini batte Guarna e gela lo Zaccheria. E’ il 2-2 del Fondi, il Foggia è a terra. La squadra di Stroppa prova a reagire con Maza, ma al 74’ gli ospiti completando la rimonta con Albadoro che firma il clamoroso 3-2. Per i pugliesi è il solito Sarno che prova a scuotere i compagni, ma il suo gol è annullato per fuorigioco. All’80’ il numero 10 rossonero ci riprova ma Baiocco si supera e nega il pareggio al Foggia. Gli ultimi minuti sono un assedio del Foggia: ci riprova Sarno, ci prova anche Sicurella. Ma finisce così: 3-2 in rimonta per il Fondi, Foggia sconfitto allo Zaccheria. E la gara del sorpasso diventa un incubo da cui la squadra di Stroppa si dovrà svegliare il prima possibile.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky