10 dicembre 2016

Kanoute-gol e la Juve Stabia torna a vincere

print-icon
Juve_stabia_lapresse

I calciatori della Juve Stabia festeggiano davanti ai propri tifosi (La Presse)

I gialloblù cancellano l’ultima sconfitta ad Andria e si preparano ora a concludere la sfida contro il Matera. Decisivo il cambio di Fontana, che nella ripresa ha inserito il senegalese autore dell’unico gol dell’incontro. "Eravamo in emergenza, non possiamo sempre essere perfetti", ha dichiarato l’allenatore

Il riscatto è arrivato immediatamente. La Juve Stabia si è risollevata dopo la sconfitta contro la Fidelis Andria ed è riuscita a vincere contro l’Akragas con il risultato di 1-0. Decisivo il gol di Kanoute al 50’ che ha così fatto esultare i tanti tifosi del Menti di Castellammare; i gialloblù raggiungono così quota 35 punti in classifica. Dopo un avvio dai ritmi bassi, il 4-3-3 di Fontana riesce a prendere campo e ad avere la meglio dal punto di vista del possesso palla; nei primi 45 minuti sono però poche le occasioni per entrambe le squadre. Serve un cambio in avvio di ripresa per spezzare l’equilibrio, con Sandomenico che lascia spazio proprio al protagonista di giornata che cinque minuti dopo l’inizio del secondo tempo segna con un rasoterra ravvicinato.

L’Akragas prova poi a reagire ma è ancora la squadra di casa - in chiusura di tempo - ad andare vicina al raddoppio. Un gol e tre punti per cancellare il passo falso di qualche giorno fa, con il Romeo Menti che ancora una volta si conferma cornice fondamentale per la squadra campana. La Juve Stabia torna nelle primissime posizioni, in attesa di conoscere quali saranno i risultati delle dirette concorrenti per la promozione e non ha nemmeno il tempo di fermarsi a pensare, dal momento che già mercoledì sarà ora di ritornare in campo per concludere il match contro il Matera interrotto per nebbia a fine novembre. Intanto, però, l’allenatore dei è detto soddisfatto di quanto visto quest’oggi in campo.

"Non possiamo essere sempre perfetti - ha dichiarato Fontana in sala stampa - eravamo in emergenza per quanto riguardava la difesa ma avremmo comunque potuto chiudere prima la gara. Abbiamo sempre tanti giocatori infortunati. Zibert? Mi è piaciuto soprattutto nel secondo tempo, per noi sarà un giocatore importante". Oltre al ritorno in campo del centrocampista sloveno classe 1992, la Juve Stabia ha ricevuto buone risposte sul piano del gioco e del carattere, qualità che serviranno anche nei numerosi impegni delle prossime settimane. I gialloblù, nonostante i tanti indisponibili, hanno dimostrato di avere una buona organizzazione indipendentemente dai calciatori scelti da Fontana; a fare la differenza, a partite dalla gara di Matera, potrebbe essere un po' di incisività in più che a tratti anche oggi è venuta a mancare. Nel recupero di martedì si ripartirà dall’1-1.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky