22 dicembre 2016

Troppa Juve Stabia, Catania ko 4-0

print-icon
fontana_juve_stabia_lapresse

Gaetano Fontana, allenatore della Juve Stabia (La Presse)

I rossazzurri in campo non si vedono, tutto troppo semplice per la formazione di Fontana che si rende protagonista di una grande partita. Avanti 3-0 nel primo tempo, i campani giocano buona parte della ripresa in superiorità numerica dopo le espulsioni di Drausio prima e Nava poi

JUVE STABIA-CATANIA 4-0
7’, 29 Izzillo (JS), 39' Ripa (JS), 58' Lisi (JS)    

La partita tra Juve Stabia e Catania ha messo di fronte le due squadre al primo e al secondo posto nella speciale classifica del miglior rendimento in casa. Nella prima gara di ritorno del girone C di Lega Pro i gialloblù di Fontana hanno confermato le ottime cose davanti al pubblico di casa, vincendo il match con il punteggio di 4-0. Un primo tempo a senso unico in favore della formazione campana, nella ripresa i rossazzurri (in dieci, poi in nove uomini) non hanno modo di rimontare e restano così fermi a 27 punti in classifica prima della gara contro l’Andria. Grande prova della Juve Stabia, che sale a 40 punti e ancora una volta risponde presente davanti al suo pubblico nella corsa per le prime posizioni.

Primo tempo -
La Juve Stabia (reduce dallo 0-0 contro il Taranto) parte fortissimo e dopo appena un minuto ha una grande occasione: cross dalla destra di Marotta per il colpo di testa di Kanoute, con la palla che termina fuori di pochissimo. I ritmi sono subito molto alti, e già al 7’ il risultato si sblocca. Segna Izzillo dalla distanza, il suo tiro dai 25 metri sorprende Passeri e permette al classe 1994 di trovare la sua quinta rete in questo campionato. Il Catania non ci sta e cerca immediatamente di reagire: la grande occasione capita sui piedi di Mazzarani, che sfrutta l’assist di Russotto ma davanti a Russo calcia incredibilmente alto. La partita è bella e viva, i rossazzurri sembrano poter prendere in mano la gara ma al 19’ i campani ci provano con Capodaglio (alto) e poco dopo tentativo della formazione di Rigoli ancora con Mazzarani. Il secondo gol è ancora della Juve Stabia, ancora di Izzillo: Lisi parte in contropiede, si accentra e serve il compagno che ancora dal limite dell’area batte il portiere avversario. Prima del termine della prima frazione arriva anche il 3-0 su calcio di rigore conquistato e poi segnato da Ripa.

Secondo tempo - Nella ripresa Rigoli prova a dare la scossa con i cambi e con alcuni accorgimenti tattici ma le cose non migliorano quando al 52’ Drausio (autore del fallo da rigore) viene espulso per doppia ammonizione. Con l’uomo in più la Juve Stabia ci mette poco a trovare anche il quarto gol, questa volta con Lisi, servito da un passaggio filtrante di Kanoute: l’attaccante è bravo segnare il suo terzo gol in campionato con un diagonale dalla sinistra. Con il risultato ormai al sicuro arrivano anche i primi cambi per Fontana, con la squadra che prova ancora a rendersi pericolosa. Al 71’ il Catania perde anche Nava (appena entrato) per rosso diretto dopo un fallo da ultimo uomo su Kanoute; i siciliani restano così in nove e subiscono poco dopo anche il tentativo di Rosafio dai 20 metri: bravo Passeri a bloccare a terra. La partita non ha più nulla da dire e gli ultimi minuti vedono i gialloblù in controllo in attesa del fischio finale. All’88’ Kanoute va vicino alla quinta rete ma trova la respinta di un avversario e senza recupero si chiude una gara dominata dal primo all'ultimo minuto dalla formazione di casa.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky