23 dicembre 2016

Lega Pro, gir. A: il programma della 20.a giornata

print-icon
Get

L'allenatore dell'Alessandria capolista Braglia (Getty)

La 20.a giornata del girone A di Lega Pro si apre con il match casalingo dell'Alessandria contro la Pro Piacenza. A seguire - e inseguire, seconda - la Cremonese di Tesser che sfiderà la Viterbese. Ecco tutto il programma completo

Il ritornello del girone A di Lega Pro è sempre lo stesso e va avanti da inizio stagione ormai: Alessandria davanti, tutte le altre dietro, staccate, a inseguire. E la musica si ripete anche alla 20.a giornata con la squadra di Braglia che cercherà di allungare a 15 le vittorie in campionato (senza sconfitte!) vincendo il match casalingo contro la Pro Piacenza sedicesima in classifica. Alle 14.30 di questo venerdì 23 dicembre anche altre quattro sfide, tutte di altissima classifica: il Como settimo (28) sfida l'Arezzo quarto (33), l'Olbia nono (27) affronta il Renate quinto (29) ma anche Racing Roma contro Livorno (terzo a 36) e Pistoiese-Lupa Roma. 

Cremonese: esame Viterbese - A metà pomeriggio - 16.30 - tre partite tutte da seguire: la Cremonese di Tesser che è seconda a 39 punti non può perdere ulteriore terreno dalla vetta ed è costretta a vincere in casa contro la Viterbese, Carrarese-Giana e Piacenza-Lucchese completano il quadro. In serata Tuttocuoio-Prato e soprattutto Siena-Pontedera con l'esordio di Scazzola in panchina. 

La prima di Scazzola - Debutto rinviato, debutto fortunato? Lo spera Cristiano Scazzola, che ha posticipato la sua prima sulla panchina della Robur Siena solo di qualche giorno. Dalla - mancata - trasferta di Piacenza al match casalingo contro il Pontedera, sfida valida per la 20.a giornata di Lega Pro, girone A. La voglia di fare bene e presentarsi nel migliore davanti al suo nuovo pubblico è tantissima, carica positiva che si percepisce dalla conferenza stampa della vigilia. “Sappiamo che da qui alla fine sono tutte partite importanti, per cercare di fare il meglio possibile e dare soddisfazione ai tifosi. Il nostro obiettivo è vivere partita per partita, guardando l’obiettivo più importante che è entrare dentro il decimo posto. Ho visto negli occhi dei ragazzi la consapevolezza, già da domani sera, di voler fare una prestazione importante, soprattutto sotto il profilo dell’atteggiamento: giocando in casa dobbiamo rispondere alla società e al pubblico, consapevole che stiamo vivendo un momento di poco entusiasmo. Dobbiamo essere bravi, con l’atteggiamento, con le prestazioni e possibilmente con i risultati, a portare sempre più gente allo stadio. Il Pontedera? E’ una squadra che non ha iniziato bene la stagione, anche per un po’ di sfortuna. Hanno comunque un allenatore bravo, dei giovani che hanno gamba ed entusiasmo. Non dobbiamo avere timore dell’avversario, dobbiamo conoscere le loro caratteristiche”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky