17 gennaio 2017

Parma, seduta pomeridiana a porte aperte

print-icon
daversa_parma

Roberto D'Aversa, allenatore del Parma

Il gruppo guidato da D'Aversa si è ritrovato per preparare il prossimo impegno del girone B di Lega Pro contro la formazione decima in classifica. Non hanno preso parte al lavoro quotidiano Baraye, Garufo, Coly, Lucarelli, Benassi e Nocciolini. Evacuo ai saluti

Dopo un giorno di riposo sono ripresi gli allenamenti in casa Parma. L’obiettivo è già puntato alla prossima partita, la terza di ritorno del girone B di Lega Pro e la prima anche del 2017. Un anno che i gialloblù inaugureranno domenica 22 in casa alle ore 14:30, quando allo stadio Ennio Tardini arriverà il Santarcangelo decimo in classifica con 25 punti. Gli emiliani, quarti a 39, avevano chiuso il 2016 con una vittoria per 2-0 sul Lumezzane e sperano ora di ripartire con altri tre punti per continuare a puntare ai primissimi posti della classifica.

Lavoro di fronte ai tifosi -
Nel pomeriggio presso il Centro Sportivo di Collecchio la squadra si è ritrovata per una seduta a porte aperte. L’allenamento è stato seguito anche da numerosi tifosi gialloblù, che hanno così voluto manifestare la loro vicinanza ai calciatori e a mister Roberto D’Aversa. Come si legge sul sito ufficiale della società, terminata la fase di riscaldamento la squadra Crociata ha svolto esercitazioni di tecnica applicata e giochi di posizione; poi ha giocato una partita a dimensioni ridotte del campo e ha eseguito un lavoro atletico di tipo aerobico. Per la giornata di domani sono state fissate due nuove sessioni, quella mattutina a porte chiuse, quella pomeridiana (a partire dalle 15) sarà nuovamente pubblica.

Infermeria e mercato -
Per quanto riguarda i calciatori assenti e gli infortunati Yves Baraye e Desiderio Garufo si sono allenati con modalità personalizzate mentre Mohamed Coly ha proseguito il proprio programma di recupero. Si sono invece sottoposti a terapie sia Alessandro Lucarelli che Maikol Benassi. Assente anche Manuel Nocciolini, rimasto a riposto per gastroenterite. Felice Evacuo, infine, ha usufruito di un giorno di permesso per motivi familiari: il giocatore sta trattando con la società la risoluzione del contratto ma le parti non sono ancora d’accordo sulla buonuscita che spetterebbe al giocatore. Se nelle prossime ore dovesse arrivare l’intesa e la firma sulla rescissione, il calciatore potrebbe poi partire per Avellino - con l’Alessandria che comunque monitora con interesse la situazione. Per domani, inoltre, è previsto l’arrivo di Frattali dall’Avellino; il portiere firmerà un contratto per i prossimi due anni e mezzo.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky