20 gennaio 2017

Reggina, Zeman: "Sarà difficile ma noi ci siamo"

print-icon
zeman_reggina_lapresse

Karel Zeman, allenatore della Reggina (La Presse)

L’allenatore della squadra calabrese ha parlato alla figlia del ritorno in campo, per la terza giornata di ritorno del girone C di Lega Pro: "La sosta è stata positiva, abbiamo lavorato tanto. Siamo pronti, affrontiamo una squadra che si chiude e sarà complicato segnare"

Dopo un finale di 2016 molto movimentato e sempre alla ricerca della scossa che permetta alla squadra di risalire la classifica, la Reggina di Karel Zeman si prepara a tornare in campo nella prima partita del 2017. Domani la formazione calabrese - attualmente al quartultimo posto con 18 punti - affronterà l’Akragas a 20 punti, con l’obiettivo di vincere per superare proprio i siciliani in classifica e riuscire così ad allontanarsi ancora di più dalle ultime della classe.

Sulla squadra -
Intervento in conferenza stampa l’allenatore della squadra granata ha presentato così il prossimo incontro facendo il punto sulle aspettative del gruppo e sulle condizioni dei calciatori: "Queste due settimane di pausa sono servite perché quasi tutto il gruppo ha potuto lavorare insieme, ci siamo focalizzati su più situazioni e ho visto l’intensità crescere di giorno in giorno. Sappiamo che domani non sarà facile ma siamo pronti, affrontiamo una squadra che si chiude con tanti uomini e che fa meglio in trasferta che in casa. I siciliani subiscono poco e bisogna avere prudenza nel ritenerli una vittima sacrificale. Faremo certamente fatica ad arrivare in porta visto il loro stile di gioco; anche il Lecce ha avuto grandi difficoltà. Noi comunque ci siamo, anche la nostra intensità è cresciuta".

Mercato e obiettivi -
"Per il futuro abbiamo idee abbastanza chiare, spero che anche in campo si veda quale è il nostro obiettivo. Gerarchie? Credo che chi gioca viene schierato perché è più pronto, bisogna pensare al bene della squadra. Per quanto riguarda il mercato, abbiamo dei ragazzi che suscitano l’interesse di squadre di categorie superiori, ma so anche che nessuno di loro per nessuna ragione se ne andrebbe via adesso. Per quanto mi riguarda ho un confronto diretto e costante con la società e il nostro obiettivo è mantenere questo gruppo, cogliendo eventualmente la possibilità di migliorare l’organico se questa si verificasse. Il progetto iniziale prevedeva che a mano mano potessimo inserire sempre più giovani, ma l’attuale situazione di classifica in questo ci limita parecchio", ha concluso Zeman.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky