21 gennaio 2017

Lega Pro, gir. C: i risultati della 22a giornata

print-icon
Padalino, Lecce

Padalino, allenatore del Lecce (Lapresse)

Ventiduesima giornata del girone C di Lega Pro che ha fatto registrare i successi di Lecce, Matera e Foggia. Rallenta la Juve Stabia, perde ancora il Messina. Successi per Reggina e Casertana

Torna in campo il girone C di Lega Pro ed è subito spettacolo. Vince il Lecce al Via del Mare contro il Melfi, rimonta show del Matera sul campo del Cosenza. Rallenta la Juve Stabia che non va oltre l’1-1 in casa contro il Monopoli, successo esterno per il Foggia sulla Vibonese. Vittorie per Virtus Francavilla e Casertana, pari tra Siracusa e Taranto. Quattro squadre in due soli punti nelle prime quattro posizioni: per un girone C di Lega Pro mai così avvincente.

Sorriso Lecce - Ad aprire la 22esima giornata del girone C di Lega Pro sono ben sei gare con fischio d’inizio alle ore 14:30. Protagonista, come sempre da inizio stagione, il Lecce di Pasquale Padalino. La formazione giallorossa prova subito a chiudere il match  del Via del Mare dopo appena 27 minuti: prima Doumbia (21’), poi il solito Caturano (27’). Due a zero che spiana la strada al successo del Lecce, ma il Melfi non si arrende così facilmente: Foggia al 45esimo minuto riapre la gara. Nella ripresa diverse emozioni ma un solo gol che fa ancora una volta felice il Lecce: a siglare il definitivo 3-1 è infatti Mancosu nei minuti di recupero del gara Per il Lecce un successo preziosissimo che permette alla formazione giallorossa di iniziare al meglio il nuovo anno: primo posto in classifica a quota 46 punti, gli stessi del Matera.

Che show il Matera - Pomeriggio pieno di gol ed emozioni anche tra Cosenza e Matera. La formazione allenata da Auteri esce dal San Vito-Marulla con tre preziosissimi punti che gli consentono di mantenere il primato in classifica a pari punti con il Lecce di Padalino. Caccetta sblocca il match per la formazione di casa, poi Negro pareggia allo scadere del primo tempo. A riportare avanti il Cosenza è Baclet al 56esimo minuto, ma il Matera trova la forza prima per pareggiare con Mattera al 68’ e poi a ribaltare completamente il risultato ancora con Negro al minuto 87. Una vittoria in rimonta davvero preziosissima ottenuta su un campo sempre difficile per tutti. E primo posto in classifica, particolare non da poco.  

Rallenta la Juve Stabia - Chi dice addio momentaneamente al primo posto è la Juve Stabia: la formazione allenata da Fontana non va oltre l’1-1 contro il Monopoli e si stacca dal duetto di vertice composto da Matera e Lecce. Pinto porta avanti il Monopoli, l’assalto della Juve Stabia porta al gol del pareggio firmato da Ripa al minuto 81. Tropo tardi, però, per ribaltare completamente il match. Unico 0-0 delle gare delle 14:30 è quello tra Siracusa e Taranto, netto successo invece della Casertana che si impone per 2-0 sulla Paganese grazie alle reti di Ciotola e De Filippo. Continua il momento nero del Messina. La formazione allenata da Cristiano Lucarelli esce sconfitta per 3 reti ad una dalla trasferta contro la Virtus Francavilla: Triarico, Pastore e Abate i marcatori, di Palumbo la rete del momentaneo 1-1. Per la società del presidente Stracuzzi momento delicato, in campo e fuori: dalla vicende societarie ai malumori di Lucarelli sul mercato, situazione tutt'altro che tranquilla.

Foggia ok, successo Reggina – Due le gare in programma alle 16:30, dove di certo gol ed emozioni non sono mancati. Iniziando dal Foggia. La squadra allenata da Stroppa va subito sotto contro la Vibonese (Manzo, 9’), ma poi riesce a ribaltare completamente il match: Rubin, Mazzeo e Chiricò gli autori delle tre reti della formazione pugliese. Che adesso è a quota 44 punti, gli stessi della Juve Stabia, due in meno della coppia di testa composta da Matera e Lecce. Successo preziosissimo in chiave salvezza quello ottenuto dalla Reggina al Granillo contro l’Akragas: Porcino e Coralli i marcatori amaranto, Gomez per i siciliani. A sorridere però è la formazione allenata da Zeman, adesso a quota 21 punti in classifica. E’ un pareggio prezioso in chiave salvezza, invece, quello ottenuto dal Catanzaro (gara disputata il 22-01-17) in trasferta contro la Fidelis Andria: la formazione calabrese passa in vantaggio con Sarao al 49’, Tartaglia ristabilisce il risultato sul punteggio di parità al 60 minuto. 

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky