29 gennaio 2017

Lega Pro, gir. B: i risultati della 23a giornata

print-icon
Inzaghi, Venezia

Inzaghi, Venezia (Lapresse)

Gol, emozioni e spettacolo nella ventitreesima giornata del Girone B di Lega Pro: finisce 2-2 il big match tra Venezia e Parma. Non ne approfitta il Pordenone, vittorie per Padova e Reggiana

Giornata davvero ricca di gol ed emozioni quella del 23esimo turno del Girone B di Lega Pro. Match di cartello quello che ha visto sfidarsi Venezia e Parma: al Penzo succede davvero di tutto, alla fine la gara termine cono uno spettacolare 2-2. Un punto che permette alla formazione di Inzaghi di mantenere il primo posto solitario in classifica. Nelle altre gare disputate alle 14:30 c’è da segnalare il successo in rimonta del Modena sul Teramo, una rete di Surraco permette alla Feralpisalò di vincere il derby sulla Lumezzane. Successo della Sambenedettese sul Gubbio, pari tra Sudtirol e Bassano. Un rigore di Quadri allo scadere regala alla Maceratese il successo sull’Ancona nell’unica gara disputata alla 16:30. Tre, invece, le gare delle 18:30. Rallenta il Pordenone che non va oltre lo 0-0 contro il Mantova e perde l’occasione di rosicchiare punti a Venezia e Parma. Netto successo del Padova contro il Fano ultimo in classifica, vittoria esterna della Reggiana sul campo del Santarcangelo.

Venezia-Parma, che spettacolo! – Gol, emozioni e spettacolo dal primo all’ultimo minuto. Non delude le attese il big match della 23esima giornata del Girone B di Lega Pro tra Venezia e Parma. Al Penzo succede davvero di tutto: per la formazione allenata da Pippo Inzaghi l’inizio è da brividi. Un contropiede perfetto concluso da Baraye porta in vantaggio il Parma al quindicesimo minuto, tre più tardi la squadra di D’Aversa raddoppia: conclusione precisa di Nocciolini, 0-2. Il Venezia barcolla, ma riesce a non affondare: al 26esimo arriva la prima occasione con Garofalo, ma Frattali salva. Pochi minuti più tardi il Parma sfiora il terzo gol ancora con Nocciolini. Allo scadere del primo tempo arriva la svolta del match: Canini si fa espellere per doppia ammonizione, il Parma resta in dieci. E nella ripresa, con un uomo in più, il Venezia attacca a testa bassa e al 49esimo minuto trova con Moreo la rete che riapre il match. La formazione di Inzaghi si lancia alla ricerca del pareggio, ma il Parma si difende seppur con qualche comprensibile affanno. Ma all’87 arriva il 2-2: calcio di rigore per il Venezia, la trasformazione di Geijo è perfetta. Punteggio che torna in parità, un punto d’oro per la squadra di Inzaghi che respinge l’attacco del Parma e mantiene il primo posto solitario in classifica a quota 46 punti.

Ok Feralpisalò, frena il Bassano – Venezia-Parma, ma non solo. Perché la 23esima giornata del Girone B di Lega Pro non ha fatto mancare emozioni e risultati anche abbastanza sorprendenti. Colpo esterno della Feralpisalò sul campo del Lumezzane: una rete di Surraco al 43esimo minuto decide il derby. Vittoria in rimonta per il Modena: Ilari porta in vantaggio il Teramo, una doppietta di Diop ribalta completamente il match. Per il Modena, al secondo successo consecutivo, una vittoria importantissima in chiave salvezza. Netto 2-0 della Sambenedettese sul Gubbio: Valocchia e Mancuso i marcatori. Prezioso pareggio del Bassano sul campo del Sudtirol: Furlan porta in vantaggio i padroni di casa, ma gli ospiti, nonostante la doppia inferiorità numerica, riescono a trovare la rete del pari su calcio di rigore trasformato da Minesso. Altro successo esterno quello della Maceratese: a decidere, anche in questo caso, un calcio di rigore di Quadri al 90 che decide la sfida con l’Ancona.

Padova e Reggiana ok, pari Pordenone – Tante le emozioni anche nelle tre gare delle 18:30 che hanno completato il quadro di giornata. Vittoria netta del Padova sul Fano ultimo in classifica: Neto sblocca il match al 36esimo del primo tempo, Altinier e Cappeletti chiudono l’incontro dal 56esimo al 60esimo minuti. E Padova che vola a quota 42 punti, gli stessi del Pordenone. Che spreca l’occasione per recuperare punti a Venezia e Parma: la formazione allenata da Bruno Tedino non va oltre lo 0-0 contro il Mantova terzultimo in classifica, perdendo l’occasione di scavalcare il Parma al secondo posto. Troppa Reggiana, invece, per il Santarcangelo (in dieci dal 41esimo del primo tempo per l’espulsione di Sirignano: a decidere il rigore di Cesarini e la rete di Rozzio. Reggiana adesso al quinto posto a quota 40 punti.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky