12 febbraio 2017

Lega Pro, gir. A: i risultati della 25a giornata

print-icon
foscarini_livorno_lapresse

Claudio Foscarini, allenatore del Livorno (La Presse)

Dopo la vittoria nel derby per la Racing Roma, successi per Piacenza, Como, Siena e Pontedera. Pareggio per 2-2 tra Renate e Viterbese, stop Alessandria e Livorno più vicino. Ok anche la Carrarese nel posticipo con la Pistoiese, un punto a testa per Arezzo e Lucchese nell'altro derby toscano della serata

Venticinquesima giornata nel girone A di Lega Pro, bei gol, conferme e qualche sorpresa. Dopo la vittoria della Racing Roma nel derby nell’anticipo contro la Lupa Roma (2-0 il risultato finale, in gol De Sousa e Corticchia e squadra vincitrice che con 17 punti torna così in corsa per la salvezza), vincono anche il Piacenza, Como, Tuttocuoio, Pontedera e Robur Siena. Il Como ferma la capolista, ne approfitta il Livorno che si porta a -7 dalla vetta. Nei due derby toscani finisce 0-0 tra Arezzo e Lucchese mentre la Carrarese batte la Pistoiese.

Tre gol per Livorno e Piacenza -
Nelle gare delle 14:30 il Livorno vince 3-1 allo stadio Armando Picchi contro l’Olbia. 18' Galli al 18’, Valiani al 45’ e Marchi al 75’ chiudono il match prima dell’inutile rete nei minuti di recupero di Capello. Non un brutto primo tempo da parte della squadra sarda che subisce due reti da due calciatori arrivati in Toscana nell’ultima finestra di mercato e hanno però anche sfiorato il pareggio. Nella ripresa altri due reti ma situazione che non cambia, i tre punti vanno agli amaranto di Foscarini che salgono così a quota 49; l’Olbia si ferma a 31 in attesa di affrontare il Piacenza nel prossimo turno. Non succede molto invece nel primo tempo del derby tra lo stesso Piacenza e la Cremonese, nei primi 45 minuti il punteggio è fermo sullo 0-0: poche occasioni create, l’unica è della formazione di casa con la traversa di Taugordeau su calcio di punizione. La gara si decide nella ripresa quando i ragazzi allenati da Franzini segnano con Pergreffi e con Romero (doppietta). Tre gol e tre punti per i biancorossi che permettono così al Piacenza di salire a 34 punti e, soprattutto, di ritrovare un successo che mancava da due mesi. Altro stop per la Cremonese di Tesser che resta a 47 in attesa di incontrare l’Alessandria nel posticipo del prossimo turno.

Il Como ferma l’Alessandria - Pareggio per 2-2 poi tra Renate e Viterbese; 1-1 alla fine di un bel primo tempo con tante occasioni per entrambe le formazioni. Passa subito in vantaggio la squadra ospite con Cruciani al 6’ su rigore, dopo un inizio non brillante schiacciato dagli avversari, il Renate poi si sveglia e pareggia ancora dagli undici metri grazie a Napoli al 18’. I nerazzurri passano poi anche in vantaggio - sempre su rigore, il terzo di giornata e sempre con Napoli. Passano pochi secondi e la Viterbese pareggia al 58' con Jallow. Secondo tempo un po’ nervoso con la squadra di casa che spinge fino alla fine alla ricerca del 3-2 ma il Renate regge e alla fine conquista un punto che gli permette di salire 37, a +2 sull’avversario di giornata (che nel prossimo impegno se la vedrà con la Lupa Roma). Passando poi alle gare delle 16:30 si ferma nuovamente la cosa della capolista Alessandria, allo stadio Sinigaglia vince il Como. La squadra lombarda, in un ottimo momento di forma, parte attaccando: numerose opportunità nei primi minuti di gara e il gol del vantaggio al 21’ con Chinellato dopo un errore in uscita di Vannucchi; nessuna reazione da parte dei piemontesi e secondo gol del Como, a segno Cristiani. Braglia prova a cambiare qualcosa e l’Alessandria reagisce trovando subito l’1-2 con Bocalon. La formazione di Gallo resta poi anche in 10 ma il risulto non cambia più anche grazie all’ottima gara difensiva dei lombardi - ora quinti con 39 punti. Ferma a 56 la capolista, ora a +7 sul Livorno.

Ok Tuttocuoio, Pontedera e Robur Siena - Preziosa vittoria per il Tuttocuoio che vincono 1-0 grazie a Titiriello in casa della Giana. Un gol al 56’ dopo un primo tempo senza emozioni, con la squadra di casa lenta nella manovra e una formazione ospite orientata soprattutto a proteggersi. I neroverdi poi passano in vantaggio nella ripresa nonostante sia la Giana a dominare; i lombardi però non sono riusciti a essere concreti e per questo hanno chiuso in svantaggio restando dunque fermi a 37 punti; il Tuttocuoio, invece, sale a 25 e ottiene un successo importantissimo così come quello del Pontedera. I ragazzi di Indiani sconfiggono con lo stesso risultato la Pro Piacenza (che resta dunque a quota 29 punti). Anche in questo casa primo tempo piatto con una sola occasione per parte e troppo nervosismo; il gol che decide la sfida arriva al 62’ con Kabashi: il tiro deviato del centrocampista batte Fumagalli e regala la vittoria agli ospiti - che rimangono poi in superiorità numerica per l’espulsione di Santini. 25 i punti del Pontedera, la squadra di Pea rimane a 29. Una doppietta di Marotta regala poi la vittoria al Siena nel derby contro il Prato: inizio di match divertente, le due squadre si affrontano a viso aperto e i bianconeri segnano per primi al 33’. Undici minuti dopo Moncini pareggia su rigore. La doppietta del numero 10 della Robur consegna la prima vittoria del 2017 ai suoi e tre punti che permettono alla squadra di salire a 32 e di allontanarsi dalla zona play-out. Sempre penultimo invece il Prato con i suoi 19 punti.

Doppio derby toscano, vince la Carrarese - Si chiude invece sullo 0-0 uno dei due posticipi, quello tra Arezzo e Lucchese. Nel primo tempo i padroni di casa meriterebbero il vantaggio viste le tre cocasioni pericolose create; gli ospiti si abbassano con il passare dei minuti e finiscono per chiudersi e limitarsi a contenere le evanzate degli avversari. Nella ripresa, poi, è la Lucchese a giocare meglio ma i gol non arrivano fino al fischio finale. Si ferma così a cinque la striscia di vittorie consecutive dell'Arezzo che aggancia il Livorno al secondo posto a quota 49 e non sfrutta al massimo il passo falso dell'Alessandria. Un punto anche per l'altra toscana, che raggiunge il sesto posto con i suoi 37 punti. Nell'altro posticipo tra altre due toscane, la Carrarese sconfigge 2-1 la Pistoiese. Primo tempo giocato con grande intensità dalle due squadre che creano molto, due i rigori dati alla squadra di Remondina e uno solo realizzato da Minotti al 34' per pareggiare l'iniziale vantaggio di Cristini al 23'. Alla fine i tre punti fondamentali per la Carrarese arrivano grazie a Finocchio che segna all'89'. Una bella partita con tanti episodi, sono ora 26 i punti della Carrarese che si toglie dalla zona playout; tre in più quelli dell'avversario di serata, quattordicesimo in classifica.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky