13 febbraio 2017

Catania, risolto rapporto con Rigoli: c’è Petrone

print-icon
rigoli_catania_lapresse

Pino Rigoli, ex allenatore del Catania (La Presse)

Il giorno dopo la sconfitta contro l’Akragas, che ha deluso società e tifosi, il club rossazzurro ha deciso di cambiare. L’ormai ex allenatore ha risolto il suo contratto, il suo successore sarà l’ex tecnico dell’Ascoli Mario Petrone

E’ terminata l’avventura di Pino Rigoli sulla panchina del Catania. L’ormai ex allenatore della squadra rossazzurra ha interrotto il rapporto con la società siciliana risolvendo il suo contratto. Il club cambia, in panchina arriverà l’ex allenatore dell’Ascoli Mario Petrone. A comunicare la decisione di dividere le strade è stato lo stesso Catania con una nota ufficiale pubblicata sul sito della società: "Il Calcio Catania - si legge nel comunicato - rende nota la risoluzione consensuale del legame contrattuale con l’allenatore Pino Rigoli e l’allenatore in seconda Alessandro Russo, ringraziando i due professionisti per il lavoro svolto ed esprimendo rammarico per la conclusione dell’esperienza alla guida della prima squadra. A mister Rigoli, legato ai colori rossazzurri da un sincero affetto, i migliori auguri per il prosieguo della carriera".

Per l’allenatore fatale è stata l’ultima sconfitta, domenica ad Agrigento contro la sua ex squadra, l’Akragas. 2-1 il risultato finale, all’iniziale vantaggio di Mazzarani su rigore hanno poi risposto Pezzella e Salvemini (ancora dagli undici metri) nella ripresa. Un ko che ha fatto riflettere la società e che alla fine ha portato all’addio del tecnico nelle scorse ore. Il club ha valutato le possibili alternative e alla fine ha scelto di puntare sull’ex allenatore - tra le altre - di Ascoli, Bassano e San Marino. Petrone aveva concluso la sua avventura con il club marchigiano nel novembre del 2015 e ora è atteso da una nuova sfida in Sicilia.

L’obiettivo dichiarato del Catania è quello di raggiungere i playoff per provare a giocarsi il passaggio in Serie B, attualmente la squadra si trova all’ottavo posto in classifica con i suoi 35 punti. Tra le cose da migliorare, Petrone dovrà insistere sul rendimento esterno che anche nell’ultimo turno ha registrato una sconfitta non in linea con il percorso che il Catania ha all’interno delle mura di casa. Al Massimino, infatti, i rossazzurri hanno una media punti da primato mentre le maggiori delusioni stagionali sono arrivate proprio lontano dallo stadio di casa. L’avventura del nuovo allenatore inizierà sabato, quando Mazzarani e compagni torneranno in campo per affrontare il Taranto nella ventiseiesima giornata del girone C di Lega Pro. Il Catania riparte, saluta Rigoli e accoglie Mario Petrone. 

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky