24 febbraio 2017

Reggina, Zeman: "Dobbiamo fare tanti punti"

print-icon
zeman_reggina_lapresse

Karel Zeman, allenatore della Reggina (La Presse)

Domani la sfida alla Juve Stabia a Castellammare: "La squadra continua a lavorare bene e sono molto felice di quello che stiamo facendo, abbiamo fatto più punti rispetto all’andata finora. Con squadre come quella di Fontana è difficile imporre il proprio gioco"

La Reggina di Karel Zeman si prepara ad affrontare la Juve Stabia nella 27ª giornata del girone C di Lega Pro. Gli amaranto sono reduci dalla sconfitta della scorsa settimana contro il Lecce e non vincono dello scorso 21 gennaio; due sconfitte e due pareggi da riscattare per continuare la corsa verso la salvezza. La squadra calabrese si trova ora al diciottesimo posto in classifica con 23 punti e prima di partire per Castellammare di Stabia, l'allenatore ha presentato in conferenza stampa nella sfida di domani - fischio d'inizio alle ore 20:30. "La squadra continua a lavorare bene e sono molto felice di quello che stiamo facendo in queste settimane - ha detto Zeman - la nostra condizione atletica non è quella del secondo tempo con il Lecce perché le forze sono state inferiori rispetto a Cosenza. Rispetto al girone di andata abbiamo un punto in più ma la classifica è diversa, i risultati delle altre squadre non ci interessano perché non dipendono da noi. Sappiamo di dover fare tanti punti da adesso fino alla fine per cercare di salvarci".

Sul momento della squadra -
"Ci sono le prime quattro squadre che ti costringono a fare partite diverse rispetto a quelle che sono le abitudini, contro la Juve Stabia all’andata abbiamo fatto una gara di contenimento. Con squadre di questa qualità è difficile imporre il proprio gioco ma da parte mia il pensiero di modificare qualcosa c’è da sempre e in queste settimane si è provato a cambiare un po’ ma questi cambiamenti non sembravano ben recepiti dai giocatori. Perciò quello che è più importante è presentarci in campo con la concentrazione giusta, che ci eviti delle leggerezze che, a livello tecnico, non appartengono ai nostri calciatori. Stando a quello che si è visto in questo campionato, Bianchimano sembra il sostituto naturale di Coralli e poi è un giocatore che permette di attuare due soluzioni - palla lunga e palla a terra - perché ha centimetri ma anche qualità".

Sull'avversario -
"Spesso in passato siamo andati al cross non riuscendo ad alzare la palla, speriamo che il terreno sintetico ci aiuti ad essere più precisi. Non credo che la Juve Stabia possa cambiare atteggiamento tattico per la sola assenza di Paponi che sarà squalificato ma in ogni caso lo scopriremo domani sera e così come loro scopriranno il nostro. De Vito sta crescendo di settimana in settimana nell’intesa con i compagni, non è facile inserirlo all'interno del gruppo perché dal mio punto di vista i centrali stanno facendo bene, coprendo anche qualche errore che arriva da altre parti. Vedremo cosa ci potrà dare", ha concluso l’allenatore.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky