04 marzo 2017

Lega Pro, girone A: i risultati della 28a giornata

print-icon
pea_pro_piacenza

Fulvio Pea, allenatore della Pro Piacenza vittoriosa contro il Prato (foto Facebook ProPiacenza1919)

Nel giorno del suo esordio Atzori ferma sul pareggio la capolista Alessandria - che ora vede più vicina la Cremonese vittoriosa sull’Olbia. Bene anche Pontedera, Renate e le due squadre di Piacenza; vincono Giana e Robur Siena, 1-1 tra Arezzo e Racing Roma

Vittorie per Cremonese, Pontedera e Renate - Tre gol e tre punti per la Cremonese che sconfigge in rimonta l'Olbia fuori casa e si conferma così al secondo posto in classifica al termine di una partita che l'ha vista prima in difficoltà nel primo tempo (durante il quale anche subito lo svantaggio di Kouko) poi in netta ripresa nella seconda parte di partita, quando è rimasta anche con due uomini di vantaggio dopo l'espulsione di Iotti e Cossu. Pareggia Maiorino, raddoppia lo stesso centrocampista poco dopo l’1-1 e chiude la gara Perrulli. Vittoria che permette così alla squadra di Tesser di salire a 56 punti in classifica. Rimane invece fermo a 31 l'Olbia. Stesso risultato anche nella sfida tra Pontedera e Lupa Roma, alla fine vincono i ragazzi di Indiani che passano in vantaggio al primo minuto con Santini e vengono raggiunti da Iadaresta poco dopo. L'espulsione di Gigli tra le fila della squadra di Di Michele permette agli ospiti ancora con Santini di passare in vantaggio. Nella ripresa arriva anche il terzo gol con Della Latta che consegna così la vittoria ai suoi e li porta a quota 31 punti in classifica, a +3 dall’avversario di giornata. Vince anche il Renate di misura contro la Carrarese; finisce 1-0 per i nerazzurri di Foschi, toscani sconfitti dal gol al 76’ di Florian. Poche emozioni nella prima frazione di gioco, mentre nella seconda arriva la rete decisiva che permette al Renate di tornare alla vittoria e di salire a quota 41 in classifica, al sesto posto; terza sconfitta invece consecutiva per la Carrarese, che gioca bene per un'ora e sfiora il vantaggio ma alla fine non riesce a portare a casa nessun punto e rimane così ferma a 26.

Bene la Giana e le due piacentine - Tanti gol e numerose emozioni nell'importante vittoria della Giana sul campo della Viterbese, al Rocchi finisce 4-3 per la formazione lombarda. Sul campo pesante a causa della pioggia, la squadra ospite parte subito forte e passa in vantaggio grazie l'autorete di Miceli e al gol di Bonalumi; l'intensità resta alta, la Viterbese viene fuori e trova la rete che riapre la partita con il gol di Sandomenico. Scoppiettante anche l'inizio della ripresa con Miceli che pareggia, Cruciani che porta avanti la squadra di Cornacchini prima che Appiah e Bruno ribaltino tutto un'altra volta e consegnino la vittoria alla squadra quinta in classifica (ora a 46 punti). Resta a quota 41 la formazione gialloblù che nel prossimo turno ospiterà la Pro Piacenza. Quest’ultima, oggi, ha battuto il Prato grazie a una doppietta di Musetti. Doppio vantaggio già alla mezz’ora, la squadra toscana non riesce a riaprire la gara nemmeno nella ripresa con il risultato comunque mai in discussione - nonostante un inizio migliore da parte dei ragazzi di Monaco. Sale così a quota 38 - dopo la terza vittoria consecutiva - la squadra di Pea, fermo a 36 invece il prato. Nell'altra gara delle 16:30 il Piacenza ha spazzato via il Tuttocuoio. 4-1 il risultato finale, di Taugourdeau, Saber e Romero i gol del triplo vantaggio per la squadra biancorossa già nel primo tempo. La formazione di casa (in 10 dal 15’) subisce poi la quarta rete ancora da Taugourdeau e prova a riaprirla con Gelli al 56’. Nulla da fare però, nel secondo tempo non c'è storia e i tre punti di oggi permettono così al Piacenza di salire a quota 33 e lasciano il Tuttocuoio fermo a 28.

Pari Alessandria, derby toscano al Siena - Doppio pareggio nelle gare delle 18:30, l'Arezzo riesce a pareggiare con Moscardelli l'iniziale vantaggio di De Sousa e a fissare così sull'1-1 il risultato tra la sua squadra e il Racing Roma. La squadra di Giannichedda riesce così a conquistare un punto importante e a salire al penultimo posto a quota 24 - approfittando della sconfitta del Prato. Sono invece 50 i punti dei toscani che rimangono così nelle prime posizioni della classifica. Buono l'esordio di Gianluca Atzori sulla panchina della Pistoiese, la sua squadra riesce a fermare sullo 0-0 la capolista Alessandria al termine di una gara in cui nel primo tempo gli arancioni riescono a contenere le avanzate dei piemontesi e riescono a farsi vedere nel finale nella ripresa. Poi il copione resta lo stesso nella ripresa, la Pistoiese riesce a rimanere solida e a difendersi bene correndo pochi pericoli. Non cambia dunque nulla sulla tabellino, nessun gol e un punto a testa che permette alla squadra di casa di salire a 33 e ai grigi di vedere la Cremonese più vicina a quota 56 (a -4 dal primo posto). Nell'ultima gara di giornata, derby toscano tra Livorno e Robur Siena a vincere è stata la squadra bianconera. 2-0 il risultato finale, gara decisa nel primo tempo dalle reti di Castiglia al 16' e di Ciurria al 37'. Nella seconda frazione di gioco Maritato crea tre occasioni da gol ma gli amaranto non riescono a segnare in 45 minuti in cui domina soprattutto il nervosismo. La Robur riesce a mantenere il doppio vantaggio e a portarsi così a 35. Il Livorno rimane a 50 in attesa di affrontare nel prossimo turno l'Arezzo che oggi l'ha raggiunto in classifica.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky