05 marzo 2017

Lega Pro, gir. C: i risultati della 28a giornata

print-icon
Padalino, Lecce

Pasquale Padalino, Lecce (Lapresse)

Ribaltone in testa alla classifica nel girone C di Lega Pro al termine della 28esima giornata di campionato: il Lecce perde con la Virtus Francavilla, il Foggia passa sulla Juve Stabia e compie il sorpasso. Si accende anche la lotta salvezza

Ribaltone in testa alla classifica. E’ questo il verdetto più importante della 28esima giornata del girone C di Lega Pro, con il Foggia di Stroppa che scavalca il Lecce al primo posto. Costa cara alla formazione giallorossa la sconfitta esterna contro la Virtus Francavilla (gara iniziata alle 14:30), con il Foggia che centra il terzo successo consecutivo e si porta a +1: a decidere il match contro la Juve Stabia (ore 18:30) è un calcio di rigore trasformato da Mazzeo a fine primo tempo. Si accede anche la lotta salvezza. Colpo esterno del Melfi sul Catania, vincono Reggina, Messina e Catanzaro. Crisi nera per il Matera di Auteri alla quinta sconfitta consecutiva. Successi per Siracusa e Andria, pareggia il Cosenza sul campo della Paganese, stesso risultato tra Fondi e Taranto.

Cade il Lecce - Dopo tre vittorie consecutive con Siracusa, Reggina e Vibonese arriva una nuova sconfitta per il Lecce, la quarta stagionale. La formazione allenata da Pasquale Padalino cade in trasferta contro la Virtus Francavilla, tra le realtà (ormai non più sorpresa) del girone C di Lega Pro. La partita è subito scoppiettante, già al settimo minuto i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Nzola, ma la conclusione dell’attaccante classe 1996 termina di poco fuori. La risposta del Lecce non tarda ad arrivare: al 18esimo minuto conclusione di Lepore che si stampa sulla traversa, al 36esimo altra occasione per Cosenza. A passare in vantaggio, però, è la Virtus Francavilla a 5 minuti dalla fine del primo tempo: grande conclusione dalla distanza di Prezioso, Perucchini battuto. La reazione della formazione giallorossa non tarda ad arrivare: passano tre minuti e Lepore pareggia. La ripresa continua a regalare emozioni, con occasioni da una parte e dall’altra e con i due portieri grandi protagonisti. Al 70esimo minuto, però, la rete che decide l’incontro: a realizzarla è Abruzzese, che regala alla Virtus Francavilla un successo prestigioso e una classifica (quinto posto a 48 punti) sempre più sorprendente.

Crollo Matera, vola il Siracusa, Catania ko – Continua il momento negativo del Matera, la formazione allenata da Auteri crolla ancora (quinta sconfitta consecutiva) contro il Catanzaro: doppietta di Giovinco e Icardi, 3-1 il finale (di Lanini il gol del momentaneo pareggio del Matera). Scatto importante in chiave salvezza quello della formazione calabrese, a cui rispondono Messina e Reggina: una rete di Valerio Anastasi regala alla squadra allenata da Lucarelli il successo sul Monopoli, tris amaranto (Bangu, Coralli e De Francesco) al Granillo contro la Casertana. Squillo ancora più importante quello del Melfi, che interrompe la striscia di sconfitte consecutive sbancando il Massimino di Catania: 0-2 firmato Foggia e De Angelis, Melfi che abbandona l’ultimo posto in classifica. Ultima piazza oggi occupata dalla Vibonese, sconfitta in maniera netta dal Siracusa: 4-1 il finale per i padroni di casa, che proseguono nel momento positivo consolidando la propria posizione nella corsa playoff. Una rete e un punto a testa tra Fondi e Taranto: a Viola risponde Gambino.

Foggia da primato, pari Cosenza - Il big match della 28esima giornata va in scena allo Zaccheria (ore 18.30), dove il Foggia allenato da Giovanni Stroppa affronta la Juve Stabia. In palio, oltre i tre punti, anche la possibilità di scavalcare il Lecce in testa alla classifica del girone C di Lega Pro. Occasione troppo ghiotta da lasciarsi sfuggire. Solito possesso palla per il Foggia, con Di Piazza (tra i più ispirati) due volte vicino al gol. Rete che sblocca il match che arriva dagli undici metri: Sarno steso in area, Mazzeo non perdona. E’ il 44esimo minuto del primo tempo, momento decisivo dell’incontro. Perché nella ripresa la Juve Stabia prova a ristabilire a parità, ma le occasioni di Kanoute prima e Marotta (due volte) poi sfiorano soltanto la rete. Juve Stabia che ci prova fino alla fine, ma che all’89esimo minuto rimane in dieci per l’espulsione di Moreno. Per il Foggia serata da incorniciare: tre punti contro la Juve Stabia, terzo successo consecutivo e, soprattutto, primato in classifica a +1 sul Lecce. Altre due le gare che si sono disputate alle 18:30. 1-1 tra Paganese e Cosenza: calabresi avanti con Baclet, poi il pareggio di De Santis allo scadere del primo tempo. Una rete di Croce proprio allo scadere regala, invece, il successo alla Fidelis Andria sull’Akragas.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky