14 marzo 2017

Robur Siena, altro ko. Terigi: "Siamo amareggiati"

print-icon
Leonardo Terigi - Robur Siena

Leonardo Terigi, difensore della Robur Siena, in conferenza (robursiena.it)

Il difensore nerazzurro deluso dopo la sconfitta per 3-0 con il Piacenza: "Non riusciamo ad avere continuità, capisco la rabbia dei tifosi". Guerri: "Ancora una volta ci troviamo a dover riazzerare tutto"

Dopo la buona vittoria di due giornate fa nel derby con il Livorno, la Robur Siena incappa in una nuova sconfitta. Il 3-0 subito a Piacenza è di quelli che fanno rumore: ora la zona playoff è distante sei punti, così come quella playout. A proposito del match con i biancorossi e del momento della squadra, ha parlato il difensore bianconero Leonardo Terigi, che ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa: “Siamo molto arrabbiati perché non riusciamo ad avere continuità di risultati e di prestazioni”, ha detto. “È un dato di fatto ed è così dall’inizio della stagione. Ci dobbiamo fare un esame di coscienza, anche se ce lo siamo già fatti. Dobbiamo portare in tutti i modi la rabbia che abbiamo in allenamento al sabato in partita. Capisco i tifosi che sono arrabbiati, lo siamo noi per primi. Capiamo la loro delusione ed il loro stato d’animo, questo però è un momento cruciale del campionato, dobbiamo salvarci e abbiamo bisogno di loro”. Contro, sabato prossimo, l’Alessandria prima: “Abbiamo dimostrato di avere il giusto atteggiamento contro le grandi. L’Alessandria viene da due anni in cui non è riuscita ad ottenere la promozione; in questo campionato stanno andando benissimo e verranno a Siena agguerriti, ma non ci deve interessare, dobbiamo pensare a noi stessi e basta”.

Guerri - In conferenza anche il centrocampista bianconero: “Abbiamo cercato di interpretare la partita come con il Livorno, l’atteggiamento era quello giusto. Non è mancato l’approccio, è mancata una reazione”, ha detto. “Abbiamo preparato la partita aspettando l’avversario per ripartire in contropiede, trovandoci all’improvviso sotto di due gol abbiamo fatto fatica a cambiare atteggiamento. Siamo molto amareggiati, in primis per i tifosi perché ci seguono sempre, ci incitano ma non riusciamo mai a dare loro le gioie che si meritano. Volevamo fare risultato per dare continuità, invece dobbiamo riazzerare tutto e purtroppo non è la prima volta che succede”, ha concluso.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky