01 aprile 2017

Lega Pro, girone A: i risultati della 32a giornata

print-icon
alessandria_tifosi

I tifosi dell'Alessandria, sconfitta 4-2 dalla Giana in casa

Cade l’Alessandria in casa contro la Giana e la Cremonese si porta a soli tre punti dal primo posto; vincono l’Arezzo terzo, la Viterbese e la Pistoiese. Pari senza gol tra Renate e Lucchese, pareggiano anche Como-Carrarese e Livorno-Lupa Roma. Giannichedda perde e si dimette, nel posticipo ok il Pontedera

Alessandria ko - La 32ª giornata del girone A di Lega Pro vede l'Alessandria ancora una volta sconfitta. I piemontesi cadono sul campo di casa contro la Giana: finisce 4-2 per gli ospiti capaci di far così finire l'imbattibilità interna della squadra capolista. Nel primo tempo sono però i grigi a passare in vantaggio con Bocalon prima di subire il pareggio di Chiarello; nella ripresa poi la squadra lombarda ribalta tutto con la doppietta di Okyere e il gol di Bruno, prima dell'inutile rete di González al 90’. Rimane ferma dunque a quota 66 l'Alessandria mentre la Giana sale a 56 e consolida così il quinto posto, in attesa di ricevere il Piacenza nel prossimo turno. Vince invece l'Arezzo terzo in classifica a quota 59 punti, decidono i gol di Corradi e Bearzotti. Sconfitto il Piacenza che accorcia le distanze grazie l'autorete di Borra ma non riesce comunque a strappare nessun punto alla squadra di Sottili. Primo tempo con poche emozioni ripresa che vede gli amaranto partire meglio e riuscire poi a mantenere il vantaggio fino alla fine; si fermano così a quota 52 punti i biancorossi di Franzini.

Pareggio Como, ok Viterbese - Stesso risultato anche nella partita tra Olbia e Viterbese, i ragazzi di Puccica conquistano i tre punti grazie al vantaggio iniziale di Neglia a cui risponde Kouko, prima che a cinque minuti dalla fine Celiento segni il definitivo vantaggio dei gialloblù. Dopo un primo tempo non esaltante la ripresa evidenzia comunque una buona partita da parte dell'Olbia che però continua a non vincere come accade dal 22 gennaio scorso. Rimane dunque ferma quota 32 la squadra sarda mentre sono ora 47 i punti della Viterbese pronta ad ospitare la Pistoiese il prossimo 4 aprile. Dopo la sconfitta dello scorso turno arriva il primo punto del nuovo Como, che riesce a strappare un pareggio alla Carrarese in casa. La squadra lombarda però passa in svantaggio a causa della rete segnata da Floriano su rigore nella prima frazione di gioco; a pochi minuti dalla fine poi una doppietta di Le Noci porta la formazione di Gallo in vantaggio, ma passa appena un minuto e Bastoni pareggia. In attesa di tornare in campo già martedì il Como si trova ora all'ottavo posto in classifica - superato dalla Viterbese - e si prepara ad affrontare il Renate. La Carrarese invece esce momentaneamente dalla zona playout con i suoi 33 punti.

1-1 per il Livorno - Altro pareggio di giornata è quello tra Livorno e Lupa Roma, 1-1 il risultato finale grazie al pareggio raggiunto dalla squadra ospite negli ultimi minuti; gli amaranto passano in vantaggio con Venitucci al 57’ in una seconda frazione di gioco ricca di quelle emozioni che erano invece mancate nel primo tempo. Fofana regala così un punto alla formazione di Di Michele che sale ora a 30 punti; sono invece 57 quelli dei toscani. Da una squadra della capitale all’altra, sconfitta la Racing Roma contro la Pro Piacenza: il gol nel recupero di Nicola Pozzi fa salire la squadra di Pea a quota 45 punti e costa la panchina a Giuliano Giannichedda (che in serata ha rassegnato le sue dimissioni). Resta ultima la squadra gialloverde con i suoi 25 punti, in attesa di affrontare nel prossimo turno infrasettimanale la Lucchese in uno scontro diretto per la salvezza. Un punto a testa e nessun gol nella partita tra Renate e Lucchese: gara con pochissimi sussulti che alla fine non fa cambiare in modo particolare la classifica delle due formazioni. Sale a 46 il gruppo di Foschi che nel prossimo turno incontrerà la Lupa Roma e mantiene così le distanze invariate dai toscani - ora a quota 41 in attesa di incontrare la Racing Roma.

La Cremonese riapre il campionato - Netta vittoria della Pistoiese sul Tuttocuoio: 3-1 il risultato finale e derby toscano per la salvezza alla squadra di Atzori. Decidono Bellazzini, Hamlili e Rovini, inutile il momentaneo pareggio di Ferrari in chiusura di primo tempo. La ripresa vede così la squadra di casa prendere il comando del campo anche grazie ai cambi dell’allenatore, che riesce così a conquistare la seconda vittoria consecutiva in casa e a salire a quota 38 punti al dodicesimo posto. Fermo al 16º il Tuttocuoio con i suoi 32. Per quanto riguarda i due posticipi la Cremonese vince 2-0 contro la Robur Siena e riapre il campionato: la doppietta di Scappini regala tre punti ai grigiorossi - ora a tre sole lunghezze dalla capolista. La squadra di Tesser sale a 63, i bianconeri invece restano a quota 38, a -7 dai play off. Vince anche il Pontedera, 1-0 contro il Prato grazie alla rete di Santini al 10’. Si decide tutto nel primo tempo anche se non sono molte le occasioni della prima frazione; nella ripresa poi la squadra di casa concede qualcosa ma alla fine conquista i tre punti e sale a 37. Resta a 29 il Prato.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky