15 aprile 2017

Lega Pro, girone B: i risultati della 35a giornata

print-icon
inzaghi_venezia

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia, festeggia la promozione in Serie B

Il 35° turno del girone B di Lega Pro consegna l’aritmetica promozione in Serie B al Venezia, mentre subito dietro cade ancora il Parma. Ne approfitta il Pordenone, vittorioso contro il Padova. Vittorie anche per Modena (sulla Samb), Mantova e Sudtirol

Venezia, è Serie B

Il pareggio per 1-1 ottenuto contro il Fano ha permesso al Venezia di Pippo Inzaghi di conquistare l’aritmetica promozione in Serie B. Grande festa per gli arancioneroverdi che erano passati in vantaggio al 38’ con Moreo in un primo tempo in cui la formazione veneta più volte era già andata vicino al gol. Vantaggio meritato che però i marchigiani riescono a pareggiare grazie a Capezzani, in rete al 56’. Termina così, con un punto a testa, una gara che rimarrà storica nella storia dei lagunari ora a 78 punti e pronti a giocare la prossima stagione in Serie B. Sale a quota 32 il Fano, che nel prossimo turno affronterà il Lumezzane. La 35ª giornata del girone B di Lega Pro si era però aperta con la vittoria del Modena sulla Sambenedettese; i canarini sono riusciti a sorpresa a rimontare l'iniziale svantaggio segnato da Sorrentino; Diop e Loi hanno poi firmato le reti del sorpasso nella ripresa - dopo un primo tempo interessante in avvio ma in calando con il passare dei minuti. La seconda frazione invece regala più emozioni e consegna tre punti alla formazione di Capuano (ora a quota 40 in classifica). Rimane ferma a 50 la Samb, che non vince da quattro gare consecutive in attesa di affrontare nel prossimo turno il Santarcangelo.

Triplo pareggio

Nelle gare giocate alle 16:30, poi, pareggio per 1-1 tra Ancona e FeralpiSalò: Momentè acciuffa il pareggio al 4’ di recupero e consegna così un punto alla squadra biancorossa che si trova ora a quota 28 punti in classifica - ma sempre all'ultimo posto. Ad aprire le marcature era stato Gerardi nel finale del primo tempo, anche se era stata la squadra di De Patre a rendersi più pericolosa. Subito lo svantaggio, l'Ancona comunque reagisce ma riesce a trovare il pareggio solo negli ultimi secondi del match. La Feralpi sale ora a 49 punti e nel prossimo turno affronterà la Reggiana. Difficile trasferta per i biancorossi, l’appuntamento è a Padova. Stesso risultato anche nella gara tra Lumezzane e Albinoleffe. Un 1-1 firmato Speziale e Di Ceglie che non cambia però i destini delle due squadre. Si decide tutto in un primo tempo in cui è la squadra di casa a fare meglio. Nell’intervallo, poi, non accade nulla di particolare ad esclusione dell'espulsione di Giorgione al terzo minuto di recupero. La squadra di Bertoni non riesce ad essere incisiva e conquista così un solo punto che le permette di salire a 33 punti. L’Albinoleffe, invece, rimane al nono posto a quota 47 e ha il merito di riuscire quantomeno a muovere la classifica. Pareggio - ma questa volta senza gol - anche tra Teramo e Forlì: termina 0-0 lo scontro diretto giocato allo stadio Gaetano Bonolis. Prima frazione di gioco che non offre grandi emozioni ma con il Teramo più pericoloso, ripresa in cui le due squadre seguono lo stesso copione, con il Forlì capace di contenere le avanzate dell'avversario e di salire così a quota 34 punti (sempre a -1 dal rivale di giornata).

Bene Mantova e Südtirol

Vittoria esterna invece per il Mantova che sconfigge il Santarcangelo grazie alle reti di Regoli e Diogo, inutile il gol segnato da Adorni all’84’. La squadra di Marcolini non riesce a completare la rimonta e resta così ferma a quota 44 punti, in attesa di affrontare nel prossimo turno la Sambenedettese. I ragazzi di Graziani riescono ad approfittare di una delle pochissime occasioni create nel primo tempo e a passare avanti nel punteggio, la ripresa consegna poi la terza sconfitta casalinga della stagione ai romagnoli ancora fermi a 37 punti. Tre punti anche per il Südtirol che sconfigge la Maceratese in casa grazie alla rete di Furlan al 73’. Nella prima frazione di gioco il parziale di 0-0 fotografa una situazione abbastanza deludente dal punto di vista del gioco e delle occasioni create, la rete segnata dal centrocampista permette poi agli altoatesini di tornare a vincere dopo quasi due mesi senza successo in casa. Sale così a 41 la squadra allenata da Pillin, per quella di Giunti invece - che nel prossimo turno affronterà il Teramo in casa - arriva la seconda sconfitta nelle ultime con otto gare, che blocca così la squadra a quota 44 punti.

Parma ancora ko

In attesa del posticipo tra Reggiana e Gubbio che si giocherà il prossimo lunedì alle ore 20:45, a chiudere l'elenco delle partite giocate quest'oggi c'è la vittoria del Pordenone sul Padova grazie alla rete di Burrai - che al 24' interrompe una prima frazione di gioco equilibrata. Nella ripresa i ragazzi di Brevi non riescono a pareggiare e rimangono dunque fermi a quota 62 punti in classifica. Sale invece a 65 la squadra neroverde che rimane al terzo posto a -1 dal Parma. Proprio i gialloblù allenati da D’Aversa vengono sconfitti per la seconda gara consecutiva dalla Virtus Bassano: nel primo tempo gli emiliani appaiono timorosi e in difficoltà nel far girare la palla, al 58’ così subiscono il gol di Fabbro che consegna i tre punti ai ragazzi di Bertotto. Nel finale del match arriva la reazione del Parma che però non riesce ad acciuffare il pareggio e resta così ferma a quota 66. Sale invece a 45 la squadra lombarda in attesa di affrontare, nel prossimo turno, il Forlì.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky