23 aprile 2017

Pari a Fondi, delirio Foggia: è Serie B

print-icon

Il 2-2 ottenuto sul campo del Fondi regala al Foggia l’aritmetica promozione: la squadra di Stroppa torna in Serie B dopo 19 anni. Crolla il Lecce, vince la Juve Stabia, alla Vibonese il derby salvezza con il Catanzaro: i risultati della 36a giornata del girone C di Lega Pro

Delirio rossonero, il titolo della 36esima giornata del girone C di Lega Pro non può che essere questo. Perché il Foggia, grazie al pareggio in trasferta contro il Fondi, ottiene l’aritmetica promozione in Serie B. Grande festa in campo così come sugli spalti, con i 1200 tifosi rossoneri che hanno potuto festeggiare un traguardo storico che mancava al Foggia da 19 anni. Un punto, quello conquistato dalla squadra di Giovanni Stroppa contro il Fondi, maturato grazie alle reti al 43esimo minuto del primo tempo di Miguel Angel Sainz-Maza, prima del raddoppio di Mazzeo al 73’. Poi la reazione finale del Fondi: Gambino e Albadoro firmano il 2-2. Ma al fischio finale la gioia è tutta rossonera.

FONDI-FOGGIA: 2-2
43’ Sainz-Maza (FG), 73’ Mazzeo (FG), 75’ Gambino (F), 82’ rig. Albadoro (F)

Partita bella, decisamente viva. Al Foggia basta un pareggio per ottenere l’aritmetica certezza della promozione in Serie B, ma la squadra di Stroppa scende in campo con l’intenzione di chiudere al più presto la pratica: al 6’ incursione di Chiricò, ma la difesa del Fondi allontana il pericolo. Cinque minuti più tardi Gambino spreca una grande occasione calciando debolmente tra le mani di Guarna; il Foggia risponde con Rubin, palla fuori di poco. Gara davvero emozionante e il botta e risposta che continua: Giannone al 16’ spreca un’ottima palla gol, Coletti due minuti più tardi chiama Baiocco (con l’aiuto della traversa) al grande intervento. Al 43’ la rete che sblocca il match: azione corale della formazione rossonera finalizzata al meglio dallo spagnolo Miguel Angel Sainz-Maza. Nella ripresa la gara resta sempre molto avvincente con tante occasioni da una parte e dell’altra e al minuto 73’ Mazzeo raddoppia appoggiando in rete l’assist di Rubin. Gara chiusa? Macché. Gambino, al 75esimo minuto, accorcia le distanze; Albadoro all’82esimo pareggia su rigore. Al triplice fischio è gioia Foggia: rossoneri in Serie B 19 anni dopo l’ultima volta.

Crollo Lecce, ok Reggina e Vibonese: vince la Juve Stabia

Nel pomeriggio della festa del Foggia, l’altra faccia della medaglia è quella del Lecce: formazione giallorosa sconfitta al Via del Mare dal Messina, decisiva la rete di Anastasi, attaccante arrivato a gennaio dal Catania. Vince la Juve Stabia per 2-1 sull’Andria, successo importante in chiave playoff anche per il Siracusa (2-0) sulla Paganese; crolla il Matera sul campo della Casertana, squadra di Auteri sconfitta per 3-1. Sempre più accesa la lotta salvezza: allo squillo esterno del Messina risponde la Reggina vincendo per 3-2 sulla Virtus Francavilla e la Vibonese che grazie ad una doppietta di Sowe si aggiudica per 2-1 il derby sul Catanzaro. Prezioso successo del Melfi (decisivo un calcio di rigore di Foggia in pieno recupero) contro in Taranto sempre più in crisi, altro pesantissimo ko per il Catania che crolla in trasferta sotto i colpi del Monopoli: 3-0 il finale. Una rete di Cavallaro al minuto 79 regala invece al Cosenza la vittoria sull'Akragas.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky