23 aprile 2017

Lega Pro, girone B: i risultati della 36 giornata

print-icon
inzaghi_venezia_lapresse

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia (LaPresse)

La 36ª giornata ha visto il Santarcangelo avere la meglio sulla Sambenedettese fuori casa e Reggiana e FeralpiSalò rendersi protagoniste di uno spettacolare 4-4. Tre gli 0-0 di giornata, vittoria per il Bassano sul Forlì e un punto a testa anche per Mantova e Lumezzane; domani in campo Pordenone, Padova e Parma

Spettacolo a Salò

La vittoria del Santarcangelo sulla Sambenedettese apre la 36ª giornata del girone B di Lega Pro, la gara iniziata alle 14:30 termina 3-2 per la formazione ospite e molto del risultato finale è frutto dell'ottimo primo tempo giocato dalla squadra di Marcolini. Durante i primi 45 minuti, infatti, vengono messi a segno ben quattro gol (di Gatto, Merini e Valentini per il Santarcangelo, di Mancuso per la Samb); nella ripresa poi la squadra di casa rimane prima in 10 e poi in 9 - per le espulsioni di Sabatino e Damonte - ma riesce comunque a segnare un'altra rete al minuto 88 grazie a Bacinovic, bravo a sfruttare un'occasione da calcio d'angolo. Nonostante gli attacchi insistiti i ragazzi di Sanderra non riescono a trovare il pareggio e rimangono così fermi a quota 50 punti in classifica senza riuscire a migliorare il loro trend negativo nelle ultime partite; sale invece a quota 47 il Santarcangelo che nel prossimo turno ospiterà la Maceratese. Passando poi a parlare delle gare delle 16:30 pareggio spettacolare tra FeralpiSalò e Reggiana: la gara termina 4-4, l'inizio di partita è scoppiettante con tre reti segnate in meno di otto minuti. La sblocca la Reggiana con Guidone, pareggia la squadra di casa con Guerra e passa nuovamente in vantaggio la formazione emiliana con Cesarini. La terza rete arriva poco prima dell'espulsione di Carlini (ancora con Guidone) e nella ripresa diventano quattro le reti segnate dalla formazione di Menichini. Partita in ghiaccio? Nemmeno per sogno perché i ragazzi di Serena piano piano accorciano le distanze e riescono poi a pareggiare allo scadere. Segna Ferretti il secondo gol, Guerra trova poi altre due reti che gli permettono di firmare la sua personale tripletta; un punto a testa dunque al termine di una rimonta fenomenale della squadra di casa che si porta così a quota 50 punti. Delusione in casa Reggiana che conquista un solo punto e sale dunque a quota 59.

Triplo 0-0

Dopo aver ottenuto la promozione nel turno scorso il Venezia viene fermato dal Gubbio sullo 0-0: nel primo tempo non succede praticamente nulla, la gara viene giocata su ritmi piuttosto bassi da entrambe le squadre e sono pochissime le occasioni create da entrambe le parti; nella ripresa da segnalare l'espulsione di Piccinni per doppia ammonizione, che lascia il Gubbio in 10 soltanto nei minuti di recupero, e una seconda frazione più viva dal punto di vista del gioco - con diverse occasioni da entrambe le parti che però non modificano il risultato. Gli ospiti colpiscono tre legni ma alla fine la classifica dice che sono 55 i punti conquistati finora, 79 quelli della formazione di Inzaghi (che nella prossima partita giocherà contro l'Albinoleffe in casa). Stesso risultato anche nella partita tra Maceratese e Teramo; nel primo tempo si può registrare un'occasione per parte anche se i portieri di entrambe le formazioni non sono mai stati davvero chiamati in causa; nella seconda parte di partita il copione non cambia, lo spettacolo continua a mancare e alla fine lo 0-0 rispecchia l'andamento del match. Un punto a testa che manda a 45 la Maceratese e a 36 il Teramo ancora in zona playout. Il terzo 0-0 di giornata si registra in Fano-Modena e anche in questo caso la prima frazione non vede le due squadre impegnate in alcuna occasione particolarmente interessante. Il secondo tempo è sostanzialmente uguale al primo, i calciatori si affrontano a viso aperto ma si rendono anche protagonisti di numerosi falli; poche le emozioni, nel complesso è una sola l'occasione creata da Gabbianelli - che con un sinistro a incrociare manda comunque il pallone sul fondo. 33 sono ora i punti del Fano in classifica, 41 quelli del Modena sempre più vicino alla salvezza aritmetica.

Ko il Forli, pari tra Mantova e Lumezzane

Perde invece in casa il Forlì contro il Bassano, Fabbro e Grandolfo firmano la vittoria della squadra allenata da Valerio Bertotto. Passa in vantaggio la squadra ospite al 35', un gol che legittima la supremazia veneta; sbaglia parecchio la formazione di Bonacci che nella ripresa subisce poi anche la seconda rete e rimane dunque ferma a quota 35 punti in classifica; nel finale di gara il Bassano gioca in 10 per l'espulsione dell'autore del primo gol ma riesce comunque a fare un risultato positivo e a salire a 48 punti - che permettono così ai giallorossi di restare in zona play-off. Chiude la serie di partite giocate quest'oggi il pareggio per 1-1 tra Mantova e Lumezzane: segna per primo Bacio Terracino, pareggio poco dopo che ristabilisce così la parità e consegna alle due squadre un punto a testa. La prima mezz'ora di partita è divertente e in chiusura di primo tempo la squadra ospite crea anche due grosse palle gol (che però non vengono concretizzate e trasformate in rete). Il risultato non cambia più nella ripresa ed è alla fine giusto per quanto mostrato in campo; sono quindi 38 i punti del Mantova che rimane a +4 sull'avversario di giornata Lumezzane. Chiuderanno la 36ª giornata le partite tra Albinoleffe e Pordenone e tra Padova e Ancona in programma domani alle 20:45, e la sfida tra Parma e Sudtirol con calcio d'inizio alle 20:45.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky