30 aprile 2017

Venezia, Inzaghi: "Vogliamo il triplete. Futuro? Parlerò con Tacopina"

print-icon
Filippo Inzaghi e Joe Tacopina - Venezia

Filippo Inzaghi e Joe Tacopina, allenatore e presidente del Venezia (Lapresse)

Il Venezia fa 1-1 ma il risultato conta poco, si inizia già a parlare della prossima stagione: "Col presidente c’è una grande stima, come anche con la società. Ho detto quello che penso sia normale, a bocce ferme dovremo incontrarci e capire. Io voglio vincere, lo sanno tutti. E Galliani si è complimentato..."

In casa Venezia si festeggia ogni giorno, la promozione in Serie B è qualcosa di storico. Oggi l'1-1 contro l'Albinoleffe conta poco, ormai il primo posto è stato conquistato: "Questi ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario". Queste le parole di Inzaghi in sala stampa. 

"Ogni partita facciamo un nuovo record"

"Penso che essere giunti a 17 partite senza sconfitte sia qualcosa di impressionante, come lo è stata questa stagione. Avremmo potuto anche vincere la partita con l'Albinoleffe, ma comunque mettere 13 punti tra noi e la seconda in classifica è incredibile. Questi ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario, perché anche oggi era una gara complicata, gli avversari si giocavano tutto, ma anche se qui c’era aria di festa la squadra non molla mai, è davvero incredibile l’attaccamento, la voglia, il lavoro che fanno. E questo vale per chiunque giochi, anche quando ho cambiato circa nove-dieci elementi. Oggi abbiamo fatto un altro record, perché la Lazio di mio fratello Simone aveva mandato in goal 16 giocatori diversi durante la stagione, e la stessa cosa è valsa per noi, con anche Tortori che ha segnato". 

"Vogliamo il triplete. E i complimenti di Galliani..."

"Adesso tutti verranno a vedere il Venezia, perché quando uno fa le cose che ha fatto il Venezia rimane sulla bocca di tutti". Complimenti speciali: "Oggi ho ricevuto i messaggi del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, mi ha chiamato Galliani, anche Tare,  Umberto Gandini della Roma, mi hanno chiamato Fassone e Mirabelli del Milan per congratularsi. Quindi tutti hanno visto quello che ha fatto il Venezia, e questo deve rendere orgogliosi questi ragazzi, questa società, perché adesso siamo, come dicevo, sulla bocca di tutti per il lavoro che abbiamo fatto. Ma adesso non bisogna accontentarsi. Chiaro che abbiamo già fatto una stagione incredibile, però abbiamo il terzo obiettivo, quello del triplete, che non succede tutti i giorni, per cui cercheremo di vincere anche la terza coppa". 

Sul futuro

"Col presidente c’è una grande stima, come anche con la società. Poi a bocce ferme dovremo incontrarci e capire. Io ho un altro anno di contatto, non vedo grossi problemi, però è chiaro che le nostre ambizioni devono coincidere. Tutti sanno che io voglio vincere, però per vincere ci vuole una società come lo è stata il Venezia l’anno scorso, con dei giocatori molto bravi, allora io e il mio staff potremo incidere. La serie B è un passo importante, noi abbiamo delle aree che vanno potenziate, ma questo la società lo sa e io porterò il mio pensiero".

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky