20 maggio 2017

Parma, D’Aversa: "Tutti uniti, serve intelligenza"

print-icon
d_aversa_parma

Roberto D'Aversa, allenatore del Parma

"Incontreremo un avversario forte, dovremo essere bravi a fare il nostro gioco e a capire i momenti della gara - ha detto il tecnico gialloblù - la nostra tifoseria che anche stavolta si muoverà per stare al nostro fianco e con il cuore dovremo portare a casa il risultato"

Vigilia di partita per il Parma, i gialloblù sono pronti ad affrontare per la prima volta nella loro storia i playoff di Lega Pro. La squadra emiliana - nella seconda fare - affronterà il Piacenza alla ricerca della vittoria, nel doppio confronto, che possa permettergli di sognare ancora la promozione in Serie B. Altro derby in agenda dopo quello contro la Reggiana, dunque, dopo la rifinitura a Collecchio l’allenatore del Parma Roberto D’Aversa ha presentato la partita in conferenza stampa con queste parole.

Sull’avversario e sulle condizioni della squadra

"Incontreremo un avversario forte, ben organizzato e ben allenato - ha iniziato dicendo - ci attendono due partite e non dobbiamo pensare al vantaggio che il regolamento di questi playoff ci dà. Dobbiamo capire i pregi e i difetti del Piacenza, sfruttando quanto ci concederanno. Davanti avremo è una squadra che gioca a tre dietro e non concede molti spazi. Dovremo essere bravi a fare il nostro gioco, a capire i momenti della gara e a essere consapevoli che con lo stesso atteggiamento delle ultime due partite giocate i nostri valori emergeranno. Veniamo da due settimane di ottimo lavoro ma ora, iniziamo un altro campionato. In questo periodo qualche nostro giocatore ha avuto la necessità di allenarsi con sedute personalizzate, ma tutti eccetto Ricci (che ha un problema leggermente più serio) sono disponibili per domani sera a Piacenza".

Sulla tifoseria e sull’atteggiamento

"Bisogna essere tutti compatti, con la nostra meravigliosa tifoseria che anche stavolta si muoverà per stare al nostro fianco con numeri importanti. Mostreremo tutti insieme, con il cuore, la voglia di portare a casa il risultato e i tifosi ci daranno la solita spinta. Ritengo fondamentale questa compattezza con tutto l’ambiente. Il Piacenza dovrà fare qualcosa per vincere. Nella sua idea di gioco sono tutti impegnati in fase difensiva, per poi attaccare in ripartenza sfruttando in particolare la velocità di Nobile. E’ una squadra che concede poco e dovremo essere intelligenti a capire i momenti e a essere cattivi quanto loro. Credo che la continuità dei risultati sia anche continuità di modulo, qualche nostro giocatore ha raggiunto la condizione fisica ideale ed è importante. Il nostro sistema di gioco è quello che state vedendo ma siamo adattabili in base alle caratteristiche dei singoli e dei contesti".

Futuro cinese?

Infine, c’è stato spazio anche per un commento sulle voci che vedono il Parma presto in mani cinesi: "Quest’anno non ci siamo fatti mancare niente in termini di tempistica e di modalità - ha concluso D’Aversa - ma ora dobbiamo pensare al campo e al nostro obiettivo. Non dobbiamo e non devo farmi influenzare dagli aspetti societari".

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky