23 maggio 2017

Playoff Lega Pro, Foscarini carica il Livorno: "Ci sarà da combattere"

print-icon
Claudio Foscarini - Livorno

Claudio Foscarini, allenatore del Livorno (lapresse)

L'allenatore amaranto pronto alla gara di ritorno degli ottavi contro la Virtus Francavilla: "Dovremo interpretare bene ogni momento della partita e avere lo stesso atteggiamento dell'ultima in casa"

0-0 all’andata, ora il Livorno, superato il Renate al primo turno, vuole mettere la parola fine anche sugli di ottavi di finale dei playoff di Lega Pro, nella gara di ritorno contro la Virtus Francavilla. Le due squadre arriveranno alla gara del Picchi di mercoledì sera ovviamente con situazioni diverse: gli amaranto avranno infatti a disposizione due risultati utili su tre in casa (grazie alla regola dei piazzamenti in campionato) per passare il turno. La Virtus Francavilla, che all’andata ha disputato una gara arcigna, dovrà fare a meno del suo centravanti titolare, Nzola, espulso negli ultimi minuti di partita e squalificato per 8 giornate dal Giudice Sportivo a causa dell’atteggiamento scorretto nei confronti di arbitro e avversari. La società francavillese ha presentato un ricorso in merito  a tale fatto, precisando con un comunicato ufficiale che "intende tutelare in questo modo il calciatore da qualsiasi speculazione, poiché il ragazzo si è sempre contraddistinto per correttezza e lealtà sportiva dentro e fuori dal campo e l’espulsione rimediata domenica è da attribuirsi esclusivamente alla concitazione del momento e all’importanza della gara".

Le parole di Foscarini

Archiviata l’andata, ora c’è però da giocare una sfida di ritorno che si prevede intensa. Il ritratto del momento degli amaranto lo ha fatto Claudio Foscarini nella consueta conferenza stampa della vigilia: "Siamo nelle stesse condizioni di quindici giorni fa in casa col Renate. La Virtus Francavilla verrà qui per combattere e noi dovremo farci trovare pronti, avendo lo stesso atteggiamento dell'ultima in casa. Dovremo interpretare bene ogni momento della partita, gestire è pericoloso”, ha ammesso. “La condizione psicologica del Francavilla sarà quella di una squadra forzata ad attaccare l'avversario, partendo in svantaggio a causa della regola che prevede il passaggio del turno alla squadra meglio classificata. Noi dovremo fare una fase difensiva migliore di quella fatta in Puglia, cercando di fare la gara e sviluppare i nostri concetti di gioco: saranno fondamentali anche le nostre motivazioni. Dovremo tenerci, a livello mentale, sempre pronti e reattivi. Dopo la gara di Domenica abbiamo fatto soltanto un passettino avanti, c’è ancora tanto da combattere”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky