24 maggio 2017

Playoff Lega Pro: Parma, Lecce e Livorno ai quarti

print-icon
nocciolini_gol_parma

Manuel Nocciolini, autore del primo gol del Parma contro il Piacenza (foto ParmaCalcio1913.com)

Dopo aver eliminato rispettivamente Piacenza, Sambenedettese e Virtus Francavilla le tre squadre si uniscono alle otto che affronteranno le Final Eight (domani il sorteggio). Ok anche Reggiana, Cosenza e Alessandria. Termina la corsa di Giana e Albinoleffe

Avanti Parma e Alessandria

Il Parma di Roberto D'Aversa è nelle Final Eight. Il 2-0 segnato da Nocciolini e Baraye non lascia scampo al Piacenza, capace di strappare uno 0-0 in casa domenica sera. Il primo tempo della partita è equilibrato, poche le occasioni da raccontare e squadra di casa che inizia a uscire solo nel finale. Il risultato si sblocca al 52’, quando l'esterno d'attacco schierato dall'allenatore gialloblù riesce a portare avanti i suoi. La partita poi diventa molto complicata per i biancorossi che vanno sotto di un gol e di un uomo per la seconda ammonizione a Sciacca. Il Parma così raddoppia all'81º sfruttando anche il nervosismo degli avversari; dopo un solo minuto di recupero si chiude la partita che vede trionfare la squadra di casa - che può così continuare a sognare la promozione in Serie B. Dalla seconda classificata nel girone B alla seconda del girone A, anche l'Alessandria supera il turno battendo la Casertana 3-1. I grigi - grazie ai gol di Gozzi, Cazzola e Bocalon - superano i campani a segno con Ciotola al termine di un primo tempo che aveva visto i ragazzi di Pillon andare addirittura in svantaggio: i piemontesi reagiscono subito e segnano il 2-1 nel finale di primo tempo, prima di trovare il terzo gol dopo circa un'ora di gioco. Nel finale non c'è più molto da raccontare, i giocatori della squadra in vantaggio controllano il gioco e vanno così a conquistarsi un posto nel tabellone delle Final Eight, in attesa di scoprire quale avversaria regalerà loro il sorteggio di domani.

Fuori la Giana, sorpresa Cosenza 

Con lo stesso risultato il Pordenone supera la Giana - che vede così svanire il suo sogno di promozione. Il vantaggio viene firmato da De Agostini al 34’ di un primo tempo in cui la squadra di casa è riuscita comunque a far vedere buone cose. I lombardi pareggiano al 61’ con Chiarello prima di passare nuovamente in svantaggio a causa del gol di Marchi. La firma del definitivo successo viene messa da Arma nei minuti di recupero della ripresa. Al Bottecchia i lombardi escono di scena a testa alta mentre i neroverdi possono festeggiare al termine di una gara piacevole. La sorpresa di serata arriva da Matera, con la squadra di casa che viene eliminata dal Cosenza: il pareggio per 1-1 (firmato da Mendicino e da Di Lorenzo) non è sufficiente alla squadra di Auteri, capace di pareggiare al 90’ lo svantaggio segnato nel primo tempo dai ragazzi di De Angelis - dopo numerosi tentativi non andati a buon fine. Il gol nel finale non basta, "colpa" anche della grandissima serata vissuta dal portiere dei rossoblù. Il Cosenza continua dunque a sognare, il Matera chiudere la sua rincorsa davanti al pubblico di casa.

Ok Livorno e Reggiana

Basta invece un pareggio per 0-0 al Livorno per eliminare la Virtus Francavilla. Il primo tempo della gara dell'Armando Picchi vede gli ospiti partire meglio, con le due squadre che con il passare del tempo abbassano i ritmi. Nessun gol nemmeno nella ripresa, così è il miglior piazzamento in classifica nella regular season a premiare la squadra di Foscarini. Nel finale da segnalare anche il rosso diretto al difensore biancazzurro Di Toma per un'entrata su Maritato lanciato a rete. Gli amaranto attendono così ora di capire quale sarà il prossimo ostacolo da superare. Non basta invece lo 0-0 alla Juve Stabia per eliminare la Reggiana: gli emiliani riescono ad avere la meglio grazie al 2-1 maturato domenica sera al Mapei Stadium; i padroni di casa erano riusciti a fare meglio nella prima frazione di gioco costruendo buone trame e mettendo più volte in difficoltà gli avversari. Nella ripresa non arriva però il gol che potrebbe cambiare le cose e i campani devono così dire addio al sogno promozione nonostante la buona partita giocata questa sera al Menti.

Finisce la corsa dell’Albinoleffe, bene il Lecce

Altro pareggio, ancora per 0-0 allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia tra Albinoleffe e Lucchese, la squadra di casa non riesce però a passare al turno successivo a causa della vittoria maturata all'andata in casa dai toscani. Le due squadre danno comunque vita ad una partita accesa, con i ragazzi di Alvini che nel primo tempo provano in tutti modi a recuperare lo svantaggio. Nulla da fare nemmeno nella ripresa, ad avere la meglio sono i ragazzi di Giovanni Lopez che possono così proseguire la loro corsa nei quarti di finale. Infine, nell'ultima partita di giornata, il Lecce elimina la Sambenedettese meritatamente, anche se la gara del Via del Mare si conclude 0-0. Nel primo tempo le migliori occasioni vengono create proprio dei giallorossi, che chiamano in causa più volte il portiere della Samb; anche gli ospiti non sfigurano soprattutto a inizio partita, mentre nella ripresa i ragazzi di Sanderra non riescono più a impensierire i salentini di Rizzo (che invece sprecano moltissimo). Dopo cinque minuti di recupero e qualche brivido può scoppiare la festa del pubblico leccese, con la squadra giallorossa che continua ad essere tra le favorite per la promozione in Serie B.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky