23 giugno 2017

Trapani, confermati Calori e Pagliarulo. Nizzetto, saluto con lettera

print-icon
Alessandro Calori

Alessandro Calori, allenatore del Trapani (Foto: LaPresse)

I siciliani ricominciano dall'allenatore e dal capitano. Commovente la lettera con cui Nizzetto saluta la società: è già ufficiale il suo passaggio all'Entella per la prossima stagione

Comincia a delinearsi, il Trapani del futuro. Una retrocessione che brucia ancora, nel cuore di chi l’ha vissuta. Al punto da non riuscire a ricominciare, se non per riportare i siciliani in Serie B. In questi giorni, infatti, il club ha potuto vivere due conferme importantissime. La prima è quella dell’allenatore, Alessandro Calori. "Dobbiamo ripartire  con entusiasmo e proseguire il lavoro svolto, con energia, voglia, passione,  determinazione e convinzione. Chi verrà a vestire la maglia del Trapani dovrà esserne fiero ed orgoglioso e soprattutto dovrà venire qui con l’obiettivo di creare un gruppo che lotti per raggiungere il massimo. […] Non sarà facile, ma attraverso il lavoro e la volontà niente, quasi niente, è impossibile. Il nuovo direttore avrà il compito di scegliere i calciatori che più si addicono per allestire il nuovo gruppo. Ringrazio la gente di Trapani per l ‘affetto e la stima che mi hanno dimostrato. Torniamo a correre e a tentare di riportare il Trapani dove merita. Per ultimo, ma è il primo  per gerarchie, un pensiero al Presidente Vittorio Morace  e alla signora Annamaria. […] Qui ho trovato valori umani che sono sempre più rari e che mi hanno fatto sentire come parte di una famiglia. La passione e l’amore che guidano il comandante Morace nel suo ruolo di presidente del Trapani sono sentimenti che si riflettono sulla Società, sulla squadra, sui tifosi e su tutti gli appassionati di calcio […]" si legge nel comunicato della società.

Ancora Pagliarulo, saluta Nizzetto: "Lascio un pezzo di cuore"

L’altra riconferma fondamentale arriva dal capitano, Luca Pagliarulo, che si è legato al Trapani con un biennale, valido dunque fino a giugno 2019: "Quando la Società mi ha proposto il rinnovo ho accettato subito perché sono tanto legato alla città e alla maglia. […] Vorrei riportare il Trapani nella categoria che ha sognato per tanto tempo, che abbiamo difeso per quattro anni di fila e che abbiamo perso davvero per un niente in questa stagione appena conclusa […]". Per un giocatore che resta, ce n’è un altro che parte. Luca Nizzetto, infatti, è un nuovo giocatore dell’Entella, ma ha voluto salutare con una lettera, pubblicata sempre sul portale ufficiale della società. Se ne riporta un estratto: "Trapani è casa mia e sempre lo rimarrà. Ci sono ragioni poco comprensibili (anche per chi le vive), per le quali un calciatore possa arrivare in una città, indossare una maglia, e sentirsi subito tutto questo addosso, sulla pelle. Un’appartenenza speciale, che ti fa essere uno dei tanti, eppure unico. Capita. E a me, tutto questo è capitato a Trapani. Una città in cui ho trovato tutto quello che qualsiasi uomo avrebbe potuto sperare. […]Vado via portandomi dentro il dolore di una retrocessione ingiusta e beffarda: con l’immensa amarezza di aver visto un’intera città tormentata dal ritorno in Lega Pro. Ma con la certezza che questa meravigliosa città si sappia rialzare e tornare nel campionato che le appartiene e ha dimostrato di meritare. […]Qui lascio un pezzo del mio cuore e se un giorno vorrò riprendermelo saprò dove tornare. Grazie Trapani".

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky