21 luglio 2017

Caso Prato, Lotti: "La Figc farà la sua parte"

print-icon
sta

Lo stadio Lungobisenzio di Prato (Foto da acprato.it)

Il Ministro dello Sport è intervenuto da Livorno sulla vicenda che ha visto il Prato Calcio coinvolto in un grave caso di frode sportiva e tratta di minorenni: "La vicenda preoccupa ma attendiamo lavoro magistrati"

"Le notizie che abbiamo appreso dai media e relative all'indagine della procura di Prato sui baby calciatori preoccupano ma aspettiamo il lavoro dei magistrati prima di fare valutazioni più complete. Certo è un altro segnale di sofferenza per il calcio italiano". Lo ha detto il Ministro dello sport Luca Lotti stasera a Livorno dove ha preso parte ad una cena del PD in occasione della serata inaugurale della festa provinciale de l'Unità. "Ieri ho parlato con il presidente Tavecchio - ha aggiunto - e so che anche lui sta seguendo da vicino la vicenda e ha già attivato la procura federale. La Figc se necessario farà la sua parte e prenderà i provvedimenti che deve quando il lavoro dei magistrati, che va in ogni caso rispettato, sarà concluso", queste le parole di Lotti sulla vicenda che ha visto il Prato calcio essere posto sotto inchiesta per l'accusa di aver favorito l'ingresso illegale di giocatori africani minorenni in Italia e aver commesso frode sportiva. Il Ministro ha poi aperto una parentesi sul futuro del calcio italiano: "Il calcio italiano sta vivendo un momento di difficoltà, visto che la Lega non riesce a darsi una governance. Tuttavia sta anche attraversando un momento fertile dove si preparano grandi cambiamenti sia per quanto riguarda la legge sui diritti Tv che per gli impianti".

I PIU' VISTI DI OGGI