Caricamento in corso...
10 settembre 2017

Reggina, Maurizi: "Ottimo pari con la Paganese, bilancio positivo"

print-icon
Praticò e Maurizi, ph. Instagram Reggina

Praticò e Maurizi, ph. Instagram Reggina

L'allenatore amaranto commenta positivamente il pari ottenuto dalla Reggina sul campo della Paganese, nonostante quella vista sabato sera non sia stata la miglior partita della stagione. Soddisfatto del risultato anche il presidente Praticò

Un punto importante, un pari arrivato in trasferta che regala serenità alla Reggina e le permette di centrare il secondo risultato utile consecutivo dopo la vittoria interna contro il Catanzaro. Una prova di carattere per gli amaranto, riusciti a recuperare con Sciamanna il gol di Cesaretti e a blindare il pari grazie alle parate di Cucchietti, abile a neutralizzare anche un calcio di rigore a Scarpa. Soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori l’allenatore Maurizi: "Era importante dare continuità al risultato di sabato scorso. Potevamo perdere, queste gare sono sempre strane. Primo tempo al di sotto delle nostre potenzialità, secondo tempo meglio. Abbiamo subito troppo l'aggressività degli avversari e questo mi dispiace. Ora tuffiamoci ancora sul lavoro e già martedì torneremo in campo contro il Rende. Nel primo tempo, eravamo distanti tra i reparti, siamo arrivati tardi sulle scalate, abbiamo perso qualche duello individuale di troppo, abbiamo palleggiato poco, mentre nella ripresa abbiamo avuto noi il pallino del gioco. Con l'ingresso di Solerio, ci siamo messi con il 4-1-4-1, imitando il loro atteggiamento. Abbiamo avuto delle occasioni, ma non è stata la migliore Reggina. Il rigore che non ci è stato assegnato? Dalla mia posizione sembrava esserci, era la stessa dinamica del rigore dato alla Paganese. Il bilancio comunque è positivo, è un inizio ottimo di campionato, quattro punti sono buoni e mi è piaciuta la reazione nella ripresa".

Sorride anche il presidente

Contento del risultato maturato con la Paganese anche il presidente della Reggina Praticò: "Sono felice per il risultato, è un punto davvero importante. Dovevamo dare continuità al nostro gioco. Nel finale sono andato ad abbracciare Cucchietti, che ha fatto una parata davvero importante. Dopo tre partite non posso essere di certo scontento, dobbiamo ovviamente migliorarci. Lavoriamo giorno e notte per dare un servizio alla città e alla squadra. Non possiamo permetterci di sentirci arrivati o di essere stanchi".

I PIU' VISTI DI OGGI