13 settembre 2017

Coppa Italia di C, Maurizi applaude la Reggina: "Felice per i ragazzi"

print-icon
Praticò e Maurizi, ph. Instagram Reggina

Praticò e Maurizi, ph. Instagram Reggina

La Reggina stende il Rende in trasferta e stacca il pass per il prossimo turno della Coppa Italia di Serie C. Soddisfatto l’allenatore amaranto Maurizi per la prestazione offerta dai suoi giocatori: “Mi interessava la crescita dei ragazzi”

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Reggina stende in trasferta il Rende e si guadagna l’accesso al prossimo turno della Coppa Italia di Serie C. Prestazione esemplare degli amaranto che, con un gol per tempo, sorprendono gli avversari a cui sarebbe bastato il pari per andare avanti nella competizione. Saranno invece gli uomini di Maurizi a giocare le sfide ad eliminazione diretta, un risultato accolto con il sorriso dallo stesso allenatore: "Mi interessava la crescita dei ragazzi, andiamo avanti in questa manifestazione, che abbiamo onorato. Abbiamo sul petto lo stemma della Reggina e vogliamo portarlo in alto in ogni campo. Lavoriamo sempre tanto per evitare gli errori. Sullo 0-1 ci siamo tirati un pò indietro, ho fatto dei campi per provare a gestire la partita in un certo modo. Abbiamo avuto 3-4 occasioni per fare lo 0-3, anche Silenzi ha avuto qualche occasione di raddoppiare prima di essere sostituito. Da domani avrò qualche dubbio in più, è questo l'obiettivo di queste gare. Ho visto tante cose buone. Volevo dare dei minuti a Mezavilla e a tanti altri giovani. Auriletto, Tazza e Solerio hanno fatto molto bene, mi metteranno in difficoltà sulle future scelte. Ora pensiamo alla gara contro il Matera, abbiamo bisogno di punti".

La felicità del presidente

Felice per la vittoria anche il presidente della Reggina Praticò: "Quando si vince si è sempre contenti, oggi facciamo un passo avanti in Coppa, ci tenevo molto a passare il turno. Ora avanti con determinazione. L’avvio di stagione? Non ho ancora comprato la calcolatrice per tirare le somme. Per mio modo di essere, non vedo mai il bicchiere mezzo pieno, ma bisogna andare avanti a passettini e pensare al Matera, una gara molto difficile per noi. Abbiamo costruito una squadra che possa mantenere la categoria, non so se la Reggina è una sorpresa, ma noi scendiamo in campo con umiltà per centrare il risultato".

I PIU' VISTI DI OGGI