14 settembre 2017

Alessandria, Stellini: "Non mi preoccupo della classifica"

print-icon
cur

Due soli punti nelle prime due giornate del girone A di Serie C, l’Alessandria – sconfitta nei playoff promozione in Serie B nella passata stagione – è ancora a caccia del primo successo nel campionato 2017/18. L’occasione per trovare la prima vittoria arriva domani sera, quando nell’anticipo serale della quarta giornata i grigi di Stellini affronteranno il Livorno di Sottil. Le parole dell’allenatore in conferenza stampa.

Una vittoria nel big match contro il Livorno per rilanciarsi nel girone A di Serie C e iniziare il cammino verso le zone alte della classifica. E’ questo l’obiettivo dell'Alessandria, grande favorita della vigilia ma che dopo le prime tre giornate di campionato (in una è stata ferma per il turno di riposo) ha raccolto soltanto due punti. Nessuna preoccupazione però per l’allenatore dei grigi Cristian Stellini, che in conferenza stampa ha parlato del momento dei suoi. "Abbiamo deciso di svolgere tre sedute a porte chiuse perché, avendo meno giorni per poter lavorare, abbiamo iniziato da subito a preparare la partita dal punto di vista tattico. Contro il Livorno non farò niente di così innovativo rispetto a ciò che abbiamo visto fino a oggi – ha detto Stellini -, il progetto va avanti anche perché i dati ci dicono che finora abbiamo fatto partite importanti sotto diversi aspetti. Abbiamo creato molto e raccolto poco, questo è l'unico aspetto che ci ha penalizzato. E’ difficile essere più pericolosi di così, siamo tra le squadre che attaccano di più. Ora però dobbiamo essere più concreti e fare le cose con più determinazione. Sono due partite che prendiamo gol solo su calcio piazzato, su azione ci proteggiamo bene e siamo una squadra attenta, dobbiamo migliorare aspetti importanti e credo che nessuna squadra possa dire di essere già pronta. Lavoriamo insieme da soli due mesi, dobbiamo lavorare tanto ma il rodaggio adesso è finito. Oggi la condizione fisica è ottima, nelle due partite che abbiamo disputato abbiamo sempre dimostrato qualcosa in più dei nostri avversari, per starci dietro le altre squadre hanno dovuto soffrire molto e sotto questo punto di vista siamo messi bene".

Livorno, un pensiero alle vittime dell’alluvione

"La sfida con il Livorno? Intanto tengo a dire che siamo vicini alla città di Livorno e alle famiglie delle vittime – ha voluto precisare Stellini -. Purtroppo hanno avuto una sosta forzata, ma sappiamo che squadra aspettarci.  Conosco molto bene il loro allenatore: Andrea Sottil è molto carismatico, è molto preparato ed oltre ad essere un ex giocatore dell'Alessandria è anche un mio caro amico. Conoscendolo bene so che domani sarà una partita tosta per squadre dal carattere molto forte. Dovremo stare attenti anche perché il Livorno negli ultimi venti anni ha disputato campionati di Serie A e Serie B, è una squadra abituata a giocare questo tipo di partite. Noi siamo una squadra forte e in questa fase del campionato questa è una partita perfetta, io la vorrei sempre giocare. Spero che i miei calciatori vogliano giocarla proprio come vorrei fare io. La classifica? Sono cose che succedono più volte, in questa categoria c'è un equilibrio ancora più piatto rispetto alle altre categorie. In A ci sono squadroni, in B c'è un discreta differenza tra le squadre, mentre in C è facile trovare queste situazioni. Per ora non la guardo, io mi preoccupo solo dell'Alessandria. E l'Alessandria deve stare davanti".

I PIU' VISTI DI OGGI