03 ottobre 2017

Serie C, risultati e classifica della 7^ giornata: Catania e Lecce in fuga

print-icon
Esultanza Matera

Esultanza Matera (Lapresse)

Settima giornata del girone C di Serie C che vede il successo del Matera sul campo del Siracusa, non va oltre lo 0-0 il Trapani contro la Paganese: Murano fallisce in calcio di rigore. Successo esterno per la Virtus Francavilla, vince il Bisceglie contro la Juve Stabia. In serata vittorie per il Catania, che va in fuga, il Lecce e il Catanzaro. Il derby calabrese va al Cosenza

Bisceglie-Juve Stabia: 1-0

Nuovo successo e 10 punti in classifica, Bisceglie che si conferma come una delle squadre più in forma di questo inizio di campionato. L’ottima prestazione contro il Lecce era stata 'cancellata via dalla sconfitta, ma contro la Juve Stabia – oltre alle buone trame di gioco – arrivano anche i tre punti: a regalare il successo al Bisceglie è un autogol di Redolfi nei secondi finali del primo tempo. Dopo due vittorie consecutive contro Paganese e Fondi, per la Juve Stabia arriva una sconfitta: nel finale di gara, inoltre, da segnalare l'espulsione di Redolfi, protagonista sfortunato dell’incontro.

Fondi-Rende: 1-1

Un pareggio acciuffato nei minuti finali e Fondi che torna a muovere la classifica: due i punti adesso in graduatoria, con la rete messe a segno da Mastropietro a ridare nuove speranze alla squadra, evitando così l’ennesima sconfitta di questo complicato inizio di stagione. Un pareggio, invece, che profuma di beffa per il Rende: la formazione calabrese, infatti, era passata in vantaggio al 64’ con Vivacqua. Ma al triplice fischio è solo 1-1.

Siracusa-Matera: 1-2

Inizia a macinare gioco e risultati il Matera: dopo il successo contro la Paganese nello scorso turno, la squadra allenata da Gaetano Auteri sbanca il De Simone di Siracusa e conquista la seconda vittoria consecutiva, portando a casa tre punti che gli permettono di salire a quota 10 in classifica. A passare in vantaggio è proprio il Matera con Casoli a inizio ripresa, poi il pareggio di Catania su rigore e infine la rete di Strambelli che decide il match.

Casertana-Virtus Francavilla: 0-2

Continua il momento negativo della Casertana, che cade anche contro la Virtus Francavilla portando a tre le sconfitte consecutive in campionato. Un ko maturato davanti ai propri tifosi, uno 0-2 che testimonia il momento difficile attraversato dalla squadra: l’altra faccia della medaglia, invece, è quella della Virtus Francavilla. La squadra allenata da D’Agostino, infatti, porta a casa i tre punti grazie alle reti messe a segno da Agostinone e Saraniti, salendo a quota 11 in classifica.

Paganese-Trapani: 0-0

Rallenta il Trapani sul campo della Paganese. Dopo due vittorie consecutive, infatti, la formazione siciliana non va oltre lo 0-0: un pareggio che permette comunque al Trapani di rimanere nelle zone alte della classifica, visti gli undici punti conquistati nei sei match fino ad oggi disputati. Decisivo nelle sorti dell’incontro il calcio di rigore fallito al 24 della ripresa da Jacapo Murano: il tiro dagli undici metri dell’attaccante del Trapani termina infatti alto sopra la traversa. E la gara termina 0-0.

Catania-Monopoli 1-0

Il Catania non si ferma più. Quinta vittoria consecutiva e primo posto in classifica (insieme al Lecce) per i rossazzurri di Cristiano Lucarelli, che hanno superato il Monopoli - finora imbattuto ed ormai ex capolista - grazie alla rete nel primo tempo di Davis Curiale su assist di Marchese. Controllo della gara nella ripresa, i siciliani sono stati spinti dal pubblico tornato in massa allo stadio Massimino nonostante le cattive condizioni meteorologiche. Ancora un successo, il Catania è tornato. 

Lecce-Sicula Leonzio 3-2

Bum bum bum Liverani. Tre su tre, soltanto vittorie da quando l'ex allenatore della Ternana è arrivato sulla panchina del club pugliese: altri tre gol, miglior attacco del girone e primo posto in classifica (insieme al Catania) per i giallorossi. Protagonista di serata il solito Caturano, autore di una doppietta (splendido un gol di tacco). In rete per il Lecce anche Di Piazza, mentre alla neopromossa Sicula Leonzio non è servita la doppietta di Pietro Arcidiacono.

Reggina-Cosenza 0-1

Derby ed emozioni in Calabria, il Cosenza ritrova il sorriso sul campo della Reggina. A regalare il primo successo stagionale ai rossoblu, che abbandonano così le zone caldissime della classifica, ci ha pensato Ettore Mendicino con una bella girata da fuori area all'inizio del secondo tempo. Niente da fare per la Reggina che ha provato a reagire davanti al proprio pubblico, il derby va al Cosenza: la squadra di Braglia (da poco subentrato a Fontana) ritrova il sorriso e vince a Reggio Calabria 58 anni dopo l'ultima volta.

Catanzaro-Akragas 3-1

Vittoria importante per il Catanzaro di Erra, che ha superato l'Akragas 3-1 allo stadio Nicola Ceravolo. Per i calabresi in gol Letizia, Riggio e Cunzi: la rete di Sepe non ha evitato ai siciliani la seconda sconfitta consecutiva dopo quella subita nel derby di sabato scorso contro il Siracusa.

I PIU' VISTI DI OGGI