04 ottobre 2017

Serie C, risultati e classifica del girone B: Modena sempre ultimo

print-icon
sambenedettese_facebook

La Sambenedettese vince 2-1 in casa del Mestre (foto facebook.com/sambenedettesecalcio)

Aprono la settima giornata le vittorie di Sambenedettese e Bassano. Ok anche Padova e Sudtirol - che ha la meglio sulla squadra di Capuano sempre a zero punti. Pari in Santarcangelo-Reggiana e Albinoleffe-Triestina, vittoria per il Vicenza

Dopo il girone C, anche il gruppo B è sceso in campo per la settima giornata del campionato di Serie C con il Renate in testa alla classifica. Nella prima gara giocata la Sambenedettese sconfigge il Mestre fuori casa con il risultato di 2-1; gara in cui la squadra ospite si è fatta vedere di più ed è passata in vantaggio al 22’ grazie a Miracoli a segno di testa. Nella ripresa arriva il raddoppio all’80’, ancora con Miracoli - che segna così la sua doppietta personale. Inutile il gol su rigore dei veneti con Beccaro, i tre punti vanno alla formazione di Moriero ora a quota 15. Vittoria anche per il Bassano di Magi sulla Fermana, decide la gara una rete poco dopo la mezz'ora di Bianchi alla prima occasione creata. Nella ripresa il Bassano crea anche più di un'opportunità per raddoppiare ma al 4’ minuto di recupero subisce il pareggio che però il direttore di gara annulla per fuorigioco. La gara si chiude così tra le scintille, il risultato sorride agli ospiti che salgono a quota 16 punti. Ferma a 11 la Fermana.

Modena sempre ultimo

Ravenna e Padova si sono invece sfidate alle 18:30 e la vittoria è andata alla squadra veneta. 2-0 il risultato finale, al primo gol di Belinghieri si aggiunge quello di Capello. Entrambe le reti sono state segnate nel primo tempo e hanno così indirizzato la partita sin dalla prima frazione anche se la squadra di Bisoli ha iniziato soffrendo il Ravenna - che in ogni caso nella ripresa non è riuscito a riaprire il match. Sono dunque ora 13 i punti dei biancorossi mentre rimangono 9 quelli della squadra allenata da Antonioli che era reduce da tre vittorie consecutive. La Reggiana ha poi pareggiato 1-1 in casa del Santarcangelo: partita equilibrata nel primo tempo e sbloccata al 42’ da Bussaglia per la squadra di casa. Vivace la ripresa, il pareggio porta la firma di Altinier al 68’. Finale con le due squadre che cercano in ogni modo la vittoria lottando soprattutto a centrocampo e alla fine portano a casa un punto a testa che permette ai ragazzi di Angelini di salire a quota 4 e all'avversario di giornata di raggiungere quota 5. Vince anche il Südtirol contro il Modena, il risultato finale di 3-1 porta le firme di Costantino (al 4’) e di Tait autore di una doppietta. Dopo il vantaggio iniziale la squadra di casa prova a gestire l'1-0 e nella ripresa allunga fino alla rete di Momentè però la squadra di Ezio Capuano. Nulla da fare comunque per i gialloblù che restano fermi all'ultimo posto in classifica a zero punti e vedono gli avversari di giornata salire a quota 8.

Bene il Vicenza

Vittoria di misura per il Vicenza contro il Fano, al Romeo Menti la partita termina 2-1 per i biancorossi di Alberto Colombo. La prima rete arriva con Romizi alla 44’ a cui segue quella di Giacomelli al 52’. Pochi minuti dopo l'espulsione di Bianchi lascia i veneti in 10 e il Fano riesce a realizzare il rigore che riapre la partita all’82'. Ma i tre punti vanno al Vicenza che nel prossimo turno farà visita alla Reggiana e nel frattempo si gode i suoi 14 punti in classifica - a -2 dal Bassano primo. Penultimo il Fano alla quinta sconfitta consecutiva. Nessun gol e poche emozioni nella partita tra Albinoleffe e Triestina allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia; nel primo tempo non succede quasi nulla e nemmeno nella ripresa le due formazioni riescono a trovare la spinta che gli permetta di guadagnarsi tre punti (che restano pertanto 10 per i bergamaschi e 5 per i ragazzi di Sannino).   

Due gare mancano all’appello

Per chiudere la settima giornata del girone B mancano ancora due partite. La prima tra Teramo e Feralpi Salò vede la squadra di casa ferma a 5 e alla ricerca dei tre punti dopo una sconfitta e un pareggio; di fronte, una formazione che attraversa un momento di forma simile ma che si trova a tre punti in più in classifica e ha intenzione di aumentare il distacco. Ultima gara in programma tra Pordenone e Gubbio: i neroverdi, a quota 14 e in un buon periodo, non vogliono perdere contatto con le prime posizioni, i toscani cercheranno invece di lasciare le zone basse della classifica e migliorare l’attuale bottino di 4 punti in sei giornate.

I PIU' VISTI DI OGGI