30 ottobre 2017

Reggina, Praticò: "Striscione contro il Catania? Episodio deprecabile"

print-icon
Il presidente della Reggina Praticò, foto Instagram Reggina

Il presidente della Reggina Praticò, foto Instagram Reggina

Il presidente della Reggina è tornato sull’episodio dello striscione esposto dagli ultras amaranto prima del match con il Catania: "Queste sono cose non c'entrano con il calcio"

Un momento importante per la Reggina, una vittoria che aumenta il morale in casa amaranto e che fa bene in vista dei prossimi impegni. Il successo ottenuto contro il Catania al Granillo ha riacceso l’entusiasmo, permettendo a Maurizi di guardare con fiducia al futuro. La classifica adesso sorride eccome, visto il settimo posto solitario a meno quattro dal terzo posto occupato dal Siracusa. Se dal punto di vista sportivo si può sorridere, lo stesso non si può fare sotto quello extra-sportivo, visto il comportamento dei tifosi tenuto prima del match con il Catania, quando alcuni ultras hanno esposto uno striscione deprecabile adesso al vaglio della questura. Sulla vicenda è intervenuto il presidente Praticò, che ha preso le distanze da questo brutto gesto: "Queste cose non c'entrano con il calcio. Mi auguro che i ragazzi della curva possano riprendere a tifare anche nel primo tempo, avulso però da fumogeni e altro, perché diversamente si porta danno a tutti noi. In un momento di difficoltà sociale, una manifestazione così non è affatto apprezzabile".

Le parole del questore Grassi

Sulla vicenda è intervenuto anche il questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, il quale ha sottolineato di avere già iniziato le pratiche per l’irrogazione dei DASPO: "Quello che è successo al Granillo sabato sera è un episodio deprecabile. Posso comprendere il sano sfottò tra tifoserie avversarie, ma non posso tollerare gesti inqualificabili posti in essere da soggetti privi di ogni valore morale e civile. Le parole scritte nello striscione esposto allo stadio nella curva sud, luogo degli ultras della Reggina, che augurano che Catania sia distrutta dalla lava, sono espressione di un’assoluta irresponsabilità, che non meritano nessun commento, se non una ferma condanna. Stiamo visionando le immagini della Polizia Scientifica per l’irrogazione dei provvedimenti di DASPO e segnalerò l’episodio all’Osservatorio Nazionale per le Manifestazioni Sportive per gli aspetti di competenza. Questo rientra nelle mie prerogative e sarò fermissimo sul punto". 

I PIU' VISTI DI OGGI