31 ottobre 2017

Lecce, lavoro verso Andria: si ferma Marino

print-icon
Allenamento Lecce

Allenamento Lecce (ph uslecce.it)

Dopo il successo sul Cosenza arrivato grazie ad una rete di Mancosu, la squadra si è ritrovata per la prima sessione di lavoro in vista della trasferta con l’Andria: differenziato per Marino, problema muscolare da valutare per lui

Tre punti e un nuovo scatto in classifica: una rete bellissima di Mancosu a far esplodere di gioia il Via del Mare, Lecce primo nel girone C di Serie C a quota 26 punti, 4 in più rispetto al Monopoli secondo. Nemmeno il tempo di godersi la gioia per il sofferto successo contro il Cosenza, che in casa giallorossa si pensa già al prossimo impegno di campionato: questa mattina, infatti, la squadra si è ritrovata a Martignano per una nuova seduta di allenamento, la prima in vista della sfida in trasferta con l’Andria in programma sabato 4 novembre. Fabio Liverani ha fatto svolgere lavoro in piscina ai calciatori impegnati ieri sera nella gara contro il Cosenza, per gli altri invece allenamento regolare. Restano da valutare le condizioni di Marino, uscito al 58esimo della sfida contro la formazione calabrese per via di un fastidio muscolare che verrà valutato con maggiore precisione nei prossimi giorni: per il calciatore quest’oggi seduta di lavoro differenziata. Squadra che tornerà in campo nel pomeriggio di mercoledì per proseguire nella preparazione della sfida all’Andria.

Divieto di trasferta ad Andria per i tifosi giallorossi

Lecce che in vista del prossimo impegno di campionato non potrà contare sul calore dei propri sostenitori. Come si legge in una nota ufficiale pubblicata sul sito del club, per i tifosi giallorossi è arrivato il divieto di prendere parte alla trasferta di Andria perché gara ritenuta a rischio per via della forte rivalità esistente tre le due tifoserie. Questo il comunicato del club: "Il Prefetto di Barletta Andria – Trani ha disposto, vista la Determinazione adottata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazione Sportive per cui la gara Fidelis Andria – Lecce è stata connotata da alti profili di rischio ed in ragione della forte rivalità tra le due tifoserie, trascesa in gravi episodi di violenza nella stagione 2015/16, il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Provincia di Lecce", conclude la nota.

I PIU' VISTI DI OGGI