13 novembre 2017

Mignani: "Meritavamo il pareggio". Guberti: "Dobbiamo dare di più"

print-icon
Michele Mignani - Siena

Michele Mignani, allenatore del Siena (Getty)

Queste le parole dell'allenatore bianconero dopo la sconfitta contro il Pontedera: "E’ una beffa perché è una partita dove ci stava stretto il pari invece siamo riusciti a perderla". Guberti: "Dobbiamo dare di più"

Il Livorno ha preso il largo e il Siena di Mignani cerca di stargli dietro, 33 punti contro 27. Nonostante un filotto di vittorie consecutive, i bianconeri sono "scivolati" al secondo posto. L'ultima partita, infatti, hanno perso per 3-2 contro il Pontedera, 13esimo a 15 punti. Colpa di un gol al 90esimo di Riccardo Mastrilli (di Risaliti e Caponi gli altri gol). Per il Siena, invece, reti di Vassallo e Cristiani: "Meritavamo il pari" dice mister Mignani, il suo commento in sala stampa.

"Sconfitta che sa di beffa"

“E’ una beffa perchè è una partita dove ci stava stretto il pari, ma siamo riusciti a perderla. Ho visto dei ragazzi che in 6 minuti ha creato 3 palle gol e al primo tiro in porta sono andati sotto, sbandando: abbiamo una mentalità che ci porta a provare a vincere subito le partite, senza capire che abbiamo 90 minuti a disposizione. Le partite sono fatte di tanti momenti, dopo aver preso gol dobbiamo avere calma, fermezza e continuare a giocare come in precedenza. Abbiamo recuperato la partita e con lo stesso modo di pensare dopo pochi minuti abbiamo preso il 2-1. Con le stesse caratteristiche abbiamo passato tutto il secondo tempo nella metà campo del Pontedera e gran parte di questo nella loro area di rigore. Riusciamo a pareggiare e poi con la stessa modalità prendiamo il gol del 3-2. Abbiamo fatto un lavoro e un percorso che ci ha fatto guadagnare una posizione in classifica invidiabile, non abbiamo mai vinto una partita senza meritarla, in questo momento abbiamo dei difetti, non dobbiamo accontentarci di quello che stiamo facendo, dobbiamo crescere e migliorare dove siamo deficitari”.

Guberti: "Dovevamo dare di più"

“Dobbiamo fare di più, non possiamo perdere una partita del genere, con il Monza gli avversari hanno creato i presupposti per fare gol, oggi abbiamo concesso 4 palle di gol e abbiamo subito 3 reti. In questo momento forse non siamo pronti ancora per alzare l’asticella e provare a puntare a qualcosa di importante. Nei tre gol subiti eravamo almeno 4 uomini in più degli altri, dobbiamo migliorare, anche in attacco perchè costruiamo tanto e non riusciamo a concretizzare, in questo momento appena entrano in area ci fanno gol”. Così Fabio Gerli invece: “Secondo me abbiamo fatto una buona prestazione, abbiamo fatto due gol ad una squadra chiusa dietro che ci ha lasciato pochi spazi. Non possiamo pero’ prendere 3 gol, facciamo errori che non possiamo commettere. Facciamo quello che ci chiede il mister e lo facciamo bene, proviamo a fare gol e vincere in casa, abbiamo preso gol a difesa schierata. In fase conclusiva dobbiamo fare meglio, creiamo tanto ma facciamo pochi gol”.

I PIU' VISTI DI OGGI