user
13 dicembre 2017

Reggina, Basile: "La crisi serve a crescere. Mercato? Dobbiamo sostituire due giocatori"

print-icon
Il coordinatore dell'area tecnica Basile, foto sito Reggina

Il coordinatore dell'area tecnica Basile, foto sito Reggina

Il coordinatore dell’area tecnica ha voluto fare il punto sul momento della squadra, parlando degli aspetti negativi e della questione mercato

Situazione complicata in casa Reggina, soprattutto dopo la sconfitta arrivata contro la Sicula Leonzio. Maurizi e il presidente Praticò hanno provato a scuotere la squadra, chiedendo una reazione veemente già a partire dal prossimo impegno. Sul momento che si respira in casa amaranto è voluto intervenire anche il coordinatore dell’area tecnica Basile: "Le crisi possono anche essere delle occasioni per fare la squadra. I ragazzi comunque si impegnano tantissimo, in ogni circostanza. Tutti gli spogliatoi hanno bisogno di un leader, chiaramente non c’è bisogno di attaccare i compagni al muro. Quello che succede lì dentro lo sappiamo noi e lo sanno loro. Anche la persona esperta può andare in difficoltà, esempio ne sono il Monopoli e la Sicula, vi sono tanti precedenti. Bisogna cercare di lavorare per tirare il meglio di questi calciatori. Nessuno tra di noi si era illuso di poter ambire a qualcosa di diverso, l'obiettivo deve essere solo quello della salvezza. Il pubblico? É da qualche anno che ovviamente la gente deve affrontare momenti difficili, la D, lo scorso campionato che nel girone d'andata é stata difficile. Ci può stare che qualcuno dica qualcosa al di fuori dello spogliatoio, il confronto con i ragazzi, per capire le problematiche, è quotidiano. Se in questo momento se qualche calciatore gioca meno di un altro, allora una lamentela può essere strumentalizzata, ma fa parte del gioco, da parte di una piazza importante. Il rinnovo di Murizi? É arrivato adesso perché siamo soddisfatti del lavoro del mister. Crediamo in lui a prescindere da quanto fatto sono ad ora, volevamo fare un segnale del fatto che crediamo in lui, anche a prescindere dai risultati. Noi abbiamo fatto una scelta, abbiamo ritenuto potesse essere il momento giusto, poi il "processo" lo dobbiamo fare a fine anno".

Questione mercato

Basile poi si sofferma anche sulla questione mercato: "Numericamente c'è da risolvere il problema, bisogna rimpiazzare almeno due calciatori, poi tra 20 giorni faremo le analisi anche su altre situazioni. Restano altre tre gare da disputate e dobbiamo concentrarci. Punteremo sulla linea societaria intrapresa in estate, ma se é il caso inseriremo gli elementi che possano darci un qualcosa in più in termini di esperienza. Quando le cose vanno bene, allora tutti contenti e felici, quando va male escono mille voci e mille indiscrezioni, ma fa parte del gioco. Questa squadra ha iniziato benissimo, qualcuno credeva di essere più forte di quello che ad oggi è, quindi se non vai in campo con la giusta consapevolezza rischi di perdere. Siamo in un momento di difficoltà, ma era preventivabile, sino alla gara contro il Bisceglie il cammino era stato poú che buono. L'unica cosa é lavorare, senza troppo disfattismo, abbiamo perso dei calciatori per strada, qualcuno ha avuto un calo, bisogna stringersi e continuare a lavorare. I rinnovi? Bisogna trovarsi tra le parti, ma non è un tema fondamentale. Porcino e De Francesco sono due professionisti esemplari, Toti ci tiene particolarmente alla squadra, De Francesco è il capitano. Ufficialmente i calciatori non hanno espresso la loro posizione, appena avremo la risposta daremo comunicazione".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi