user
28 dicembre 2017

Catania, Semenzato: "Non siamo ancora riusciti ad agguantare il Lecce, ma lo faremo quando conterà"

print-icon
sem

Il difensore rossazzurro ha parlato in conferenza stampa della sua esperienza in Sicilia, del girone C della Serie C e degli obiettivi della squadra di Cristiano Lucarelli, attualmente seconda in classifica a tre lunghezze dal Lecce capolista: "Non siamo riusciti ancora a raggiungerli, ma stiamo lavorando per agguantarli. Che agonismo nel girone C, il ritorno sarà durissimo"

SERIE C - CALENDARIO E CLASSIFICHE

Già diciotto presenze nella prima esperienza nel girone C di Serie C e un apporto sempre importante per il Catania, alla vigilia della gara contro la Casertana il difensore Daniel Semenzato ha parlato della sua esperienza in Sicilia e del momento della squadra di Lucarelli, attualmente seconda in classifica a tre punti di distanza dal Lecce capolista. Diversi gli argomenti affrontati, l’ex Pordenone si è detto convinto della forza della squadra rossazzurra. "Posso dire che sono pienamente soddisfatto sia del rendimento della squadra, sia a livello personale. In questo momento siamo secondi a tre lunghezze di distanza dalla prima in classifica – ha detto Semenzato in conferenza stampa -, se proprio dovessi trovare un neo dico che non sono ancora riuscito a segnare e il gol un po’ mi manca. Finora non siamo stati in grado di raggiungere il Lecce in classifica, ma stiamo lavorando per agguantarli quando conterà. Lo scontro diretto del prossimo turno tra loro e il Trapani? E’ una partita che guarderemo, ma noi pensiamo esclusivamente alla nostra di gara, quella contro la Casertana. Poi ci sarà lo contro al vertice al 'Via del Mare': sarà una partita importante, ma credo non ancora decisiva. In ogni caso troveremo un ambiente molto caldo".

Girone C, quanto agonismo!

Dopo un giudizio sul prossimo avversario, la Casertana, Semenzato ha anche parlato di come lo ha impressionato il girone C della Serie C: "Siamo pronti ad affrontare la Casertana, mi aspetto una squafta vogliosa di battagliare e di fare risultato. Il mio ruolo in campo? Sono pronto a giocare in diverse posizioni – ha aggiunto l’esterno difensivo – e spesso Lucarelli mi chiede di cambiare raggio d’azione. Lo faccio con naturalezza. Sto giocando terzino, terzo di difesa e a Fondi ho anche giocato da esterno di centrocampo, cosa che ho fatto ai tempi di Bassano. Come mi trovo nel Girone C? C’è molto più agonismo e ci sono anche derby più sentiti rispetto al Nord, dove invece si cerca un po’ più il fraseggio. Una squadra come il Catania, però, cura sia l’aspetto tecnico che quello agonistico. Adesso credo che il girone di ritorno sarà più duro di quello d’andata, soprattutto perché le squadre che devono salvarsi cresceranno di rendimento".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi