31 dicembre 2017

Reggina, Maurizi: "A Catanzaro gara di sostanza, vincere il derby dà soddisfazioni"

print-icon
L'allenatore della Reggina Maurizi, foto Lapresse

L'allenatore della Reggina Maurizi, foto Lapresse

L’allenatore della Reggina ha analizzato la vittoria ottenuta dai suoi ragazzi nel derby contro il Catanzaro, un successo che, in trasferta, mancava da ben 28 anni

Ventotto anni dopo la Reggina torna a vincere a Catanzaro, sfruttando il gol di Bianchimano che permette agli amaranto di riassaporare il gusto dei tre punti. Una bella iniezione di fiducia per Maurizi e i suoi giocatore, che chiudono dunque l’anno con una splendida vittoria nel derby. Tre punti che danno morale all’allenatore del club dello Stretto, raggiante nel commentare la prestazione dei suoi: "Non è stato facile ma vincere il derby contro il Catanzaro, come ultima gara del 2017 dopo un periodo sicuramente difficile, mi riempie il cuore di gioia. Questa vittoria la dedico a Giuseppe Praticó e a tutti coloro che non hanno smesso di credere che si potesse riprendere a far bene. I percorsi non sono sempre rettilinei, si incontrano problemi ed ostacoli durante il cammino ma l’importante è riuscire a rimettersi in carreggiata nel modo giusto. La Reggina non vinceva a Catanzaro dal 1989 e 28 anni dopo ci siamo riusciti conquistando in trasferta il derby e riassaporando i tre punti che mancavano da troppo tempo. La Reggina ha fatto buone gare, con la medesima intensità, ma non abbiamo giocato bene, ma non è che ci hanno travolto con tiri in porta".

Partita di sostanza

Maurizi poi si sofferma sulla grande prestazione dei suoi giocatori: "Non è tutto male quello che abbiamo fatto sino ad ora, non abbiamo fatto tutto bene oggi, ma il principio è quello di migliorare. Dopo la vittoria sul Catania ho sempre detto che l'allenatore incide al 20% sul risultato finale. Oggi è stata importante l'appoggio del nostro dirigente, che ha una grande carriera davanti. La mia idea è quella di pensare solo al campo e lasciare fuori le persone extracampo. La squadra si è mostrata molto unita, Fortunato ha fatto una partita di sostanza, ma tutti quanti. A Castellammare abbiamo fatto la stessa gara di sostanza, ma ci hanno beffato in qualche situazione. Abbiamo cambiato modulo perché ci ha dato compattezza. Mercato? Mi aspetto quello che mi aspettavo prima di questa gara, faremo qualcosa. Cucchietti? E’ una delle persone più professionali che ho incontrato sul mio cammino. E' un ragazzo di 19 anni, ma ha una professionalità incredibile, faccio i complimenti a Cucchietti uomo".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Kepa rinnova: clausola 80 mln. Real su Alisson?

Brady vs Underdogs, a voi il Super Bowl 52!

Juventus-Genoa: tutte le quote

Monday Night, Juve-Genoa: gioca Lichtsteiner

AMA Supercross, torna la formula delle tre finali

Messina: "Una panchina? Solo per occasione giusta"

Lazio, da record: meglio di Real, Juve e Bayern

Dakar 2018: Walkner, una vittoria per la patria

Lippi: "Napoli in pole per lo scudetto"

Napoli fa festa, quanto pesano i punti di Bergamo

Var e calendari, la triste partita delle parole

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI