user
25 febbraio 2018

Reggina-Trapani, i convocati di Maurizi: out Ferrani per squalifica

print-icon
L'allenatore della Reggina Maurizi, foto Lapresse

L'allenatore della Reggina Maurizi, foto Lapresse

L’allenatore amaranto ha diramato la lista dei convocati per il match contro il Trapani, nella quale non figurano gli infortunati Garufi, Sciamanna, Fortunato, Giuffrida e lo squalificato Ferrani

Il pareggio ottenuto contro il Cosenza in trasferta è già archiviato, la Reggina adesso si prepara al match con il Trapani, ospite al Granillo nella ventisettesima giornata del campionato di serie C, girone C. Agenore Maurizi dovrà fare a meno degli infortunati Garufi, Sciamanna, Fortunato, Giuffrida oltre che di Ferrani, appiedato per un turno dal Giudice Sportivo. Tutti convocati gli altri componenti della rosa, come si nota dal comunicato pubblicato dal club amaranto sul proprio sito: 'Il tecnico Agenore Maurizi ha diramato l’elenco dei calciatori convocati per la ventisettesima giornata del campionato di serie C girone C tra la Reggina – Trapani prevista per domenica 25 febbraio alle ore 16.30 presso lo stadio “Oreste Granillo. La lista dei ventidue convocati: Amato, Armeno, Arras, Auriletto, Bezziccheri, Bianchimano, Castiglia, Condemi, Cucchietti, Franchi, Gatti, Hadziosmanovic, Laezza, Licastro, Marino, Mezavilla, Pasqualoni, Provenzano, Samb, Sparacello, Tulissi, Turrin'.

Parla Maurizi

Sulla gara del Granillo ha parlato in conferenza stampa Agenore Maurizi, soffermatosi sui punti di forza del Trapani: “Giochiamo contro una buona squadra, la seconda difesa del campionato, hanno calciatori temibili sui calci piazzati. Ma noi stiamo bene e vogliamo riscattare la prova della gara d'andata. Noi come impianto di gioco e come idea vogliamo aggredire gli avversari. E' chiaro però che dobbiamo trovare degli accorgimenti particolari per ostacolare la squadra che affronteremo, che è un'ottima squadra. Lottiamo su ogni pallone, diamo sempre l'anima in campo, poi ci sta che non si riesce ad esprimere ciò che si desidera. Il calcio ha due fasi di gioco, una fase di possesso e una di non possesso e cerchiamo di applicarci al meglio in entrambe. Bianchimano? Andrea sta lavorando moltissimo per migliorare, ha doti straordinarie ma gli mancava l'attacco alla porta, sta lavorando tantissimo in allenamento su questo aspetto". Per concludere, un pensiero al terreno di gioco del Granillo: "Abbiamo giocato con la Virtus e mister D'Agostino si è giustamente lamentato del terreno di gioco e ne è venuto fuori un pari. Abbiamo giocato lunedì contro il Cosenza e Braglia si è lamentato delle condizioni del loro manto erboso. Anche lì è arrivato un pareggio. Non è nelle mie corde criticare questo genere di cose, cerco di preparare la partita nel miglior modo possibile e posso dirvi che il campo sta migliorando di giorno in giorno".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi