user
09 marzo 2018

Monopoli, Scienza: "La Reggina è una squadra pericolosa, la nostra concentrazione è altissima"

print-icon
sci

L'allenatore del Monopoli ha presentato la partita contro la Reggina, una squadra pericolosa che non andrà sottovalutata: "Il livello di concentrazioe è altissimo, siamo pronti a fare bene"

Trasferta impegnativa per il Monopoli che, nella prossima giornata del campionato di serie C girone C, affronterà al Granillo la Reggina. Un impegno da non sottovalutare per il club pugliese, a caccia di punti importanti in questa fase della stagione per raggiungere un piazzamento playoff. Beppe Scienza ha chiesto attenzione e concentrazione ai suoi ragazzi, protagonisti di una settimana davvero da incorniciare: "Posso dire senza essere smentito che questa è una delle migliori settimane da quando sono qui, stiamo lavorando benissimo con impegno e intensità" le parole in conferenza dell’allenatore del Monopoli. "Ci avviciniamo all’impegno con la Reggina in maniera importante, il livello di concentrazione è altissimo e ho difficoltà a scegliere chi mandare in campo. Gli amaranto sono aggressivi in casa, corrono molto e possono crearci pericoli. Hanno preso La Camera, un ragazzo che stimo molto, hanno Castiglia che può dare grossa esperienza in categoria ma anche un calciatore come Marino è da tenere in considerazione. Nella partita giocata ad Andria avrebbero meritato i tre punti, mentre il Trapani ha trovato grosse difficoltà a giocarci contro. E' una squadra pericolosa, scomoda. Ma sappiamo che anche loro diranno questo di noi, ma dobbiamo correre, lottare, andare a 2000 all'ora, dobbiamo giocare 90 minuti di grande intensità. Non voglio cali di concentrazione, se dovessi accorgermene cambierei subito".

Le scelte di Scienza

Per quanto riguarda gli uomini da mandare in campo, Scienza rivela: "Potrei scegliere Bacchetti, affidandogli il compito di marcare Bianchimano. In difesa cambierò qualche elemento, sono tutti in forma. Posso adattare la difesa all'avversaria. In mezzo non abbiamo un'alternativa a Zampa in termini di quantità, dobbiamo capire se improntarla sulla battaglia o sulla qualità, dipende da che tipo di gara sarà. Per quanto riguarda infine il reparto offensivo devo sciogliere qualche dubbio, in molti hanno fatto una grande settimana da Genchi fino a Doudou, dunque deciderò solo a poche ore dalla gara. Sceglieremo in base a certe caratteristiche, guardando anche il terreno di gioco. Sono tutti a disposizione, tranne Zampa".

 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi