Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
18 marzo 2018

Serie C, i risultati del gruppo B: ok Reggiana e Bassano

print-icon
Reggiana_mapeistadium

Successo per la Reggiana al Mapei Stadium

Dopo il successo del Südtirol nel turno in cui riposa il Padova capolista, arrivano le vittorie anche di Reggiana e Bassano mentre si ferma sulla pareggio la Samb di Capuano che non ne approfitta per avvicinare la vetta

Ad aprire la 30ª giornata della gruppo B di Serie C è stata la vittoria del Südtirol in casa del Vicenza: la partita giocata venerdì sera alle 20:45 è stata decisa dalla rete di Sgarbi al 41’ del secondo tempo con un tocco sul palo dopo una azione confusa in area. Due le occasioni importanti dei veneti che non sono però riusciti a centrare il bersaglio e sono così rimasti al 13º posto con loro 31 punti. Vola invece a 39 in piena zona play-off la squadra altoatesina. Per quanto riguarda le gare di oggi, invece, il Bassano ha superato il Renate fuori casa. A passare in vantaggio era stata però la formazione di Cevoli con Palma. A chiudere un primo tempo in cui è stato proprio il Renate a mostrarsi più in forma è però arrivata la rete di Karkalis al 41’. La firma di Fabbro all’88’ ha poi dato il successo ai ragazzi di Giovanni Colella che si sono così portati a quota 43 punti momentaneamente al pari della Reggiana seconda. Resta invece fermo a 34 il Renate 10º. Nell’altra gara delle 14:30, la Triestina ha pareggiato 2-2 in casa del Santarcangelo. Lo stadio Valentino Mazzola ha visto i padroni di casa passare in vantaggio con Briganti, il primo tempo ha però visto la formazione di Trieste uscire con il passare dei minuti di gioco. Al 48’ e così arrivato il pareggio di Mensah prima del nuovo vantaggio del Santarcangelo al 69’. Il pareggio definitivo porta la firma di Pozzebon che ha così chiuso una gara tutto sommato equilibrata. Il gruppo di Cavasin sale dunque a quota 25 in classifica, a -12 dall’avversario di giornata che si trova a 37, all’ottavo posto.

Pari Samb, ok Pordenone

Per quanto riguarda poi le cinque gare delle 16:30, da sottolineare il pareggio del Fano in casa contro la Sambenedettese. La squadra guidata da Oscar Brevi passa in vantaggio al 51’ con Fioretti dopo un primo tempo intenso giocato a ritmi alti. Al 75’ arriva il pareggio di Gelonese che consegna così un punto ai ragazzi di Ezio Capuano che terminano anche la gara in 10 per l’espulsione di Marchi. Sale a 42 la Samb che non approfitta così del turno di riposo del Padova. Rimane ultimo a 24 punti il Fano. Il Pordenone, poi, riesce a portarsi a casa tre punti nella partita giocata in casa contro la Fermana. Tutto abbastanza facile per la formazione di Rossitto che passa subito in vantaggio: al 2’ Burrai segna un gran gol con l’interno destro che finisce sotto il sette. Il raddoppio arriva con Formiconi al 34’ a chiudere di fatto una prestazione cinica del Pordenone. La Fermana è invece abbastanza sfortunata e anche nella ripresa, nonostante i cambi tentati da Destro, non riesce a riaprire la partita e viene così sconfitta interrompendo la striscia positiva di due pareggi consecutivi. 32 i punti della squadra ospite, cinque in più quelli dei friulani.

Vittoria interna per la Reggiana

Successo interno anche per il Ravenna che supera 2-1 il Mestre. Anche in questo caso la formazione di casa si porta in vantaggio di due gol grazie alla doppietta di De Sena (al 29’ e al 52’), primo tempo dominato dalla squadra di Mauro Antonioli, nella ripresa il gruppo di Zironelli riesce a segnare solo all’85’ con Sottovia su uno spiovente dalla destra. Una rete che non è comunque sufficiente a regalare tre punti agli ospiti che rimangono pertanto fermi a 37 in attesa di affrontare nel turno infrasettimanale il Bassano. Sale a +7 dai play out - a 32 punti - il Ravenna che si può ora fermare per un turno. La Reggiana di Eberini vince al Mapei Stadium contro il Gubbio grazie ai gol segnati da Cianci (due) e a Cattaneo, nulla da fare per la squadra di Pagliari che riesce comunque momentaneamente a pareggiare con Marchi e a trovare la rete del definitivo 2-3 con Burzigotti al secondo minuto di recupero della ripresa. Un successo meritato per una squadra che comunque anche oggi subisce due reti, il Gubbio non riesce invece a recuperare lo svantaggio e rimane così fermo nelle zone basse con i suoi 26 punti. Sono invece 43 quelli degli emiliani che si trovano alla pari con il Bassano, a -9 dal Padova capolista. Nell’ultima partita di giornata, il Teramo pareggia 0-0 in casa contro l’Albinoleffe: due squadre che hanno così confermato le difficoltà ad andare in gol mostrate nelle ultime partite, un match equilibrato con poche occasioni create e poco spettacolo. La squadra di Palladini si trova ora al 15º posto con i suoi 28 punti mentre l’avversaria lombarda di giornata sale a 33, appena fuori dalla zona play-off.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi