user
26 marzo 2018

Cosenza, occasione persa. Bruccini: "Perez? Non ha segnato per colpa del fango"

print-icon
Perez, Cosenza

Perez, Cosenza (Lapresse)

Dopo il deludente 0-0 contro l'Akragas, il Cosenza pensa già alla sfida con la Juve Stabia del prossimo turno. Bruccini intanto difende Perez dalle critiche dopo il gol fallito: "Non ha segnato per colpa del fango"

Uno 0-0 che sa tanto di occasione sprecata, dopo il successo contro il Fondi del turno precedente arrivato grazie alla rete di Leonardo Perez, il Cosenza non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 contro l'Akragas ultimo in classifica, perdendo così l'occasione di fare un importante passo in avanti in zona playoff. Una gara caratterizzata dalla tanta pioggia che ha reso quasi impraticabile il terreno di gioco del San Vito-Marulla, oltre che dall'espulsione di Trovato che ha lasciato in dieci la formazione allenata da Braglia per tutto il secondo tempo. Tra i protagonisti in negativo dell'incontro anche Perez, che ha fallito un'importantissima occasioni. A difendere il compagno dalla critiche ci pensa Mirko Bruccini: "Ho parlato anche con Perez per l'occasione mancata, si è trovato il pallone sotto a causa del fango e non è riuscito a segnare: questo, però, non deve essere un alibi. Sapevamo che era una partita importante per noi, venivamo da una vittoria a Fondi e volevamo continuare su questa scia ma non siamo riusciti a vincere: peccato perchè avevamo fatto bene, cercando di imporre il nostro gioco anche se su questo campo non è semplicissimo, poi l’espulsione di Mattia ha complicato le cose", ha aggiunto il calciatore rossoblù.

"A volte basta un rimpallo, invece… Saracco? Grande parata"

Cosenza adesso chiamato al riscatto nel prossimo turno di campionato, quello che vedrà i rossoblù impegnati in trasferta contro la Juve Stabia. Una sfida playoff da non fallire, con la formazione calabrese che potrà contare sull'ottimo stato di forma del portiere Saracco, protagonista anche ieri di una grande parata che ha salvato il risultato (a Fondi aveva parato un calcio di rigore): "Ha fatto una grande parata, l'espulsione ci ha sicuramente condizionato. Lo 0-0 finale? Non mi piace parlare di sfortuna, volevamo giocare sulle seconde palle e l'abbiamo fatto, siamo rimasti alti nonostante l'inferiorità numerica, i ragazzi ci hanno provato, l'amarezza che ha il pubblico è la stessa che abbiamo noi. Si può parlare di imprecisione, a volte su un campo così basta un rimpallo per fare gol, ma invece non è andata così questa volta nonostante i tentativi", l'analisi del vice allenatore del Cosenza Occhiuzzi.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi