user
03 aprile 2018

Serie C, girone A: risultati e classifica

print-icon
siena_getty

La curva del Siena (Getty)

Successi esterni per Siena e Piacenza mentre si ferma la corsa del Livorno contro l’Arezzo. pareggio senza gol tra Alessandria e Arzachena, un punto a testa anche per Lucchese e Pistoiese. Bene anche il Monza

Nella trentaduesima giornata del girone A di Serie C, quattro sono state le partite giocate alle 14:30, nelle quali il Siena primo in classifica ha sconfitto 1-o la Pro Piacenza fuori casa. Allo stadio “Garilli”, nel primo tempo, due sono state le occasioni più importanti, una per parte con Abate prima e con Neglia - bravo Gori a deviare sulla traversa il pallone. Nella ripresa al Robur passa al 72’ dopo un angolo dalla sinistra e un gran colpo di testa del neo entrato Santini che non lascia scampo al portiere avversario. Nel complesso match equilibrato deciso da un’azione ma fondamentali sono stati anche i cambi di Mignani. I bianconeri si portano in testa al Girone A mentre la Pro Piacenza - alla terza sconfitta consecutiva - rimane a 35 punti e continua così a lottare per la salvezza. Nel prossimo turno la squadra di Pea giocherà a Pisa mentre la Robur Siena osserverà il turno di riposo. Vittoria anche per il Monza in casa contro il Prato, 2-1 il risultato finale: non molte le occasioni nei primi 45' con la squadra toscana che ha retto bene e ha cercato di far male in ripartenza ma senza creare grandi occasioni. Al 56’ il Prato passa in vantaggio su un errore difensivo del Monza: Colli batte Liverani con un bel tiro dal limite che si infila nell’angolino. Passano pochi minuti e al 61’ il Monza pareggia su rigore con D’Errico. Espulso l’autore del fallo di mano in area Martinelli. Sei minuti dopo  e con un uomo in più - i lombardi completano la rimonta ancora su rigore: trattenuta di Zuccherri e doppietta personale per D’Errico. Arriva così una vittoria sofferta per i biancorossi che si sono ripresi dopo aver subito lo svantaggio. Terzo successo di fila per il Monza che allunga anche a dieci la striscia di risultati utili casalinghi: e sale a quota 48. Terza sconfitta nelle ultime 4 uscite per il Prato che resta ultimo a 21 punti, non riuscendo a diminuire il gap dal Gavorrano.

Stesso risultato anche tra Viterbese e Piacenza, i tre punti vanno alla squadra di Franzini. Succede tutto nel primo tempo, al 16’ su un calcio d'angolo di Mendez, spizzata sul secondo palo di Rinaldi e per Calderini arriva il gol di testa. Castellana pareggia 4 minuti dopo ancora dalla bandierina e con un colpo di testa dentro l'area piccola che batte un incolpevole Iannarilli. Presenti ribalta il risultato al 34’: cross dalla destra di Di Molfetta e incornata vincente da distanza ravvicinata dell'ex Pontedera, dimenticato dalla difesa gialloblù. Nella ripresa le cose non cambiano e la vittoria degli emiliani è meritata. Brutta prestazione della formazione di Giannichedda, che non riesce mai a rendersi pericolosa dalle parti di Fumagalli. Con i tre punti di oggi il Piacenza sale a quota 43, avvicinandosi ai playoff. La Viterbese resta quarta con 51 punti ma vede ridursi il margine di vantaggio su Alessandria e Monza. Alessandria-Arzachena finisce invece 0-0: nel primo tempo la squadra di casa ha avuto diverse opportunità per trovare il vantaggio, ma gli ospiti non sono rimasti a guardare; nella ripresa resta l’equilibrio. L’Alessandria che non ha sfruttato le proprie occasioni e l’Arzachena le ha messo paura colpendo un palo con Lisai nel finale. La squadra di Marcolini sale a quota 48, ma non recupera posizioni e, anzi, viene appaiato dal Monza. Quella di Giorico invece aggancia momentaneamente la Pistoiese a 37 punti.

Vittoria dell’Arezzo nel derby contro il Livorno, decide l’ex Cutolo: al 24’ apre e chiude l'azione l'attaccante campano, freddo nel piazzare la sfera con un preciso rasoterra. Una vittoria pesantissima degli uomini di Pavanel, al primo successo interno del 2018. Secondo ko di fila, sesto nel 2018 e primo esterno della gestione Foschi per il Livorno, che perde la vetta a scapito della Robur Siena e resta a 60. Sale a 29 l’Arezzo. Infine, pareggiano 1-1 Lucchese e Pistoiese: al 7’ Buratto ruba palla nella metà campo avversaria, avanza pe scarica un sinistro imprendibile per Zaccagno. Si devono attendere i minuti di recupero per vedere il gol di Luperini che devia di testa il cross da destra di Surraco e segna. Con questo risultato la Lucchese raggiunge l'Arzachena a 37 punti mentre la Pistoiese si porta a 38.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi