04 settembre 2017

Playoff Mondiali, Italia rischio Francia: perché non si può sbagliare

print-icon

L’Italia non può permettersi di sbagliare. Gli azzurri devono fare 7 punti nelle ultime 3 partite per essere sicuri del secondo posto nel proprio girone e per rimanere tra le teste di serie degli spareggi determinate dal ranking FIFA

ITALIA, ECCO CHI PUO' ESSERE L'AVVERSARIA

Dopo la sconfitta contro la Spagna al Bernabeu, l’Italia è chiamata a concludere il suo cammino nel girone G senza fare altri passi falsi. La Nazionale di Ventura sarà obbligata a fare 7 punti su 9 nelle ultime tre partite non solo per il secondo posto nel gruppo G, ma per avere la certezza di rimanere tra le teste di serie determinate dal ranking FIFA. Con la situazione attuale l’Italia potrebbe incontrare una tra Irlanda, Irlanda del Nord, Ucraina e Bosnia.

Se l’Italia dovesse scalare troppe posizioni nel ranking a causa di uno o addirittura più passi falsi nelle ultime tre partite del girone, si potrebbe ritrovare dietro Francia, Portogallo, Slovacchia e Croazia. Nazionali che potrebbero concludere il proprio girone al secondo posto, se una serie di risultati portasse a questo scenario.

Per l’Italia significherebbe un clamoroso addio alla posizione tra le quattro teste di serie nel sorteggio degli spareggi per andare in Russia, e superare una delle nazionali appena citate sarebbe un’impresa più complicata. Certo, perché questo scenario si verifichi dovrebbero diventare realtà dei risultati difficili da immaginare. La Francia di Deschamps dovrebbe continuare a deludere come nell’ultimo pareggio a reti inviolate contro il Lussemburgo e farsi superare dalla Svezia di Forsberg che la segue a un solo punto di distanza. Mancano solo due partite a Mbappé e compagni, contro Bulgaria e Bielorussia. I bielorussi non sono certo una corazzata, ma nella partita di andata i transalpini non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0 nonostante le numerose occasioni. Deschamps dovrà cambiare qualcosa per evitare la rimonta della Svezia, che ha dominato la Bulgaria nell’ultimo match disputato.

Per ritrovarsi tra le teste di serie degli spareggi la Croazia di Modric e Mandzukic dovrebbe farsi recuperare due punti dall’Ucraina nelle ultime tre giornate. Se i croati giocheranno come contro il Kosovo, che hanno faticato a superare nonostante una manifesta superiorità dei giocatori in campo, si potrebbe pensare a un passo falso della Nazionale di Cacic in casa della Turchia o contro la Finlandia, per non parlare dell’ultimo match, lo scontro diretto contro l’Ucraina a Kiev. Difficile credere che non saremo tra le teste di serie al termine della fase a gruppi, ma gli azzurri non possono più sbagliare.

I PIU' VISTI DI OGGI