Gabon fuori dal Mondiale, Camacho si unisce alle accuse di Aubameyang: “Colpa di un succo di frutta”

Mondiali
camacho

Mezzo Gabon ha avuto il mal di stomaco il giorno della partita contro il Marocco valida per la qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 e persa per 3-0 dalla squadra di Aubameyang. Dopo le accuse dell'attaccante del Dortmund anche il Ct sospetta che qualcuno abbia cercato di avvelenarli con un succo di frutta avariato

RUSSIA 2018, LE CLASSIFICHE DEI GRUPPI AFRICANI 

"E' decisamente sospetto che metà squadra si sia sentita male lo stesso giorno". Camacho, l’allenatore del Gabon, ha voluto dare la sua versione dei fatti sul mal di pancia collettivo che ha colpito la sua squadra il giorno della partita contro il Marocco. "Eravamo apatici e privi di forza", ha dichiarato in un’intervista a El Transistor prima di aggiungere: "C'erano molti giocatori che non si fidavano del cibo dell'albergo perché era accaduto già in altre occasioni. Inoltre, il giorno prima della partita abbiamo chiesto dei palloni per allenarci e loro non ce li hanno concessi. Il Gabon parlerà con la FIFA". Il sospetto, quindi, è che qualcuno abbia cercato di avvelenarli prima dell’incontro decisivo di Casablanca contro il Marocco, che di fatto ha determinato l'eliminazione del Gabon dalla corsa al primo posto nel gruppo C. 

A sollevare il polverone era stato un tweet dell’attaccante del Borussia Dortmund Aubameyang: "Metà della squadra più il personale con un mal di pancia incredibile nel giorno della partita. Ah no, è forte questo succo di arancia che ci hanno servito stamattina". La risposta a queste insinuazioni l’ha data direttamente Mehdi Benatia, attraverso una Instagram story, in cui ironizza dicendo che era stato avariato il tè e non il succo d’arancia.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche