12 novembre 2017

Svizzera-Irlanda del Nord 0-0: la squadra di Petkovic qualificata per il Mondiale. Gli highlights

print-icon

La squadra di Petkovic conquista la quarta partecipazione consecutiva grazie a un pareggio senza reti dopo la vittoria per 1-0 nell'andata in Irlanda del Nord. L'eroe è ancora una volta Ricardo Rodriguez, che salva un gol sulla linea nei minuti di recupero

CLICCA QUI PER RIVIVIERE IL MATCH

SVIZZERA-IRLANDA DEL NORD 0-0

Il tabellino

Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Rodriguez; Xhaka, Zakaria; Shaqiri (80' Freuler), Dzemaili (61' Mehmedi), Zuber; Seferovic.

Irlanda del Nord (4-1-4-1): McGovern; Hughes, J.Evans, McAuley, Brunt; Norwood (75' Magennis); Ward (75' Jones), Davis, Saville, Dallas; Washington (83' McNair).

Ricardo Rodriguez veste i panni dell'eroe e porta la Svizzera ai Mondiali. Il terzino del Milan è ancora una volta decisivo con la maglia della Nazionale e dopo il rigore trasformato all'andata, salva i suoi nei minuti di recupero sulla linea e consente alla squadra di Petkovic di chiudere sullo 0-0. Un colpo di testa di Evans infatti stava per mandare ai supplementari una sfida bellissima e lottata per 90 minuti nel fango del St. Jacob-Park, ma il salvataggio di Rodriguez ha fatto esplodere di gioia lo stadio di Basilea. Sorride Petkovic e sorridono gli svizzeri, che in Russia disputeranno il quarto Mondiale consecutivo. Esce comunque a testa altissima l'Irlanda del Nord: gli uomini di O'Neill hanno dato tutto in campo e si sono resi diverse volte pericolosi dalle parti di Sommer, tra i migliori insieme a Rodriguez e Lichsteiner.

RICARDO RODRIGUEZ EROE NAZIONALE: SALVA SULLA LINEA E PORTA LA SVIZZERA AI MONDIALI

Il primo tempo

L’Irlanda del Nord non parte sconfitta e lo fa vedere da subito:  Brunt ci prova subito con un tiro pericoloso dai 30 metri sul quale è molto bravo a respingere in corner Sommer. Sugli sviluppi del corner ci prova anche Dallas da lontano, ma questa volta la palla finisce alta sopra la traversa. La reazione della Svizzera è immediata: Seferovic  ci prova di testa su cross dalla destra e sfiora di poco il palo destro della porta. Poco dopo è Dzemaili a rendersi pericoloso con un inserimento centrale, ma è troppo altruista e al momento della scelta prova a passare la palla invece di concludere da buona posizione. L’Irlanda del Nord non ha risposte per Shaqiri che sulla destra si libera regolarmente e prova sempre a puntare l’uomo e riesce a saltarlo con continuità: al 25’ l’esterno dello Stoke City ci prova con la sua classica azione, si accentra dalla destra e prova  a concludere di sinistro, ma è bravo McGovern a respingere. Il portiere si supera anche cinque minuti dopo quando a provarci è Zuber su inserimento dalla destra, ma il tema tattico del primo tempo è chiaro, gli svizzeri fanno la partita attaccando mentre gli ospiti provano a rendersi pericolosi in contropiede, senza però riuscire a sbloccare il risultato: all’intervallo è 0-0.

Qualificazioni Mondiali 2018

Festeggia la Svizzera

Al 53’ Washington di testa va vicinissimo alla rete del vantaggio: cross dalla destra di Dallas, l’attaccante del QPR la spizza in modo perfetto, ma la palla esce di pochissimo con Sommer fermo a sperare che la palla non entri. La pioggia continua a cadere incessante e le condizioni del terreno iniziano a diventare un fattore: il fango ferma molti dei palloni e su un campo simili i nordirlandesi si esaltano e continuano a crederci sempre di più. Petkovic prova ad aumentare la qualità inserendo Mehmedi al posto di Dzemaili ma a sprecare tutto davanti c’è l’ex Fiorentina Seferovic, molti impreciso in fase di finalizzazione. Al posto dell’attaccante del Benfica entra nel finale Embolo, che con la sua velocità è bravissimo a tenere la palla lontana dalla propria porta. O’Neill riversa in avanti i suoi e mette dentro le torri nel tentativo di sfruttare le palle alte e la tattica si rivela giusta: i cross di Dallas e Brunt permettono a McGovern e Evans di avere l’occasione di portare la sfida ai supplementari, ma prima Sommer e poi Rodriguez salvano la Svizzera, che a Basilea può festeggiare la qualificazione in Russia.

SVIZZERA IN FESTA: È AL MONDIALE

I più visti di oggi