user
23 luglio 2018

Francia campione del mondo, il cuore dei tifosi è "impazzito" al rigore di Griezmann del 2-1

print-icon

Il calcio di rigore trasformato da Griezmann è stato l'episodio che ha registrato il numero massimo di battiti durante la finale contro la Croazia. Lo rivela uno studio della Withings

GRIEZMANN TORNA A CASA, ACCOGLIENZA DA CAMPIONE

"GRIZOU", IL MONDIALE DELLA CONSACRAZIONE

L'euforia Mondiale in Francia, a più di una settimana dalla finale di Mosca, non si è ancora placata. Da Parigi fino ai più piccoli paesi l'entusiasmo è alle stelle per il secondo titolo conquistato dai Bleus, a 20 anni di distanza dal primo storico successo partorito da Zidane e compagni. Arrivare a questi grandi appuntamenti porta con sé però anche tanta agitazione. Non solo per i calciatori, ma anche per i tifosi - indipendentemente da chi guarda il match in Tv o chi lo fa direttamente allo stadio. I 90 minuti di una partita, specie se si tratta di un incontro della Nazionale che tendenzialmente crea ancora più coesione e coinvolgimento del popolo, danno vita a una serie di emozioni che spesso mettono a dura prova i cuori delle persone. Se la gara in questione è poi la finale di una Coppa del Mondo tenere a freno tutti i sentimenti diventa un'impresa complicatissima. Ecco perché la SME Withings, un'azienda francese, ha effettuato uno studio sulle emozioni e sul livello di stress vissuto dai tifosi durante l'ultimo atto contro la Croazia, prendendo a campione ben 8000 sostenitori transalpini e misurando i loro battiti attraverso l'orologio Steel HR, aggiornato costantemente sulla frequenza cardiaca di ogni singolo individuo. Solitamente il ritmo normale di un uomo adulto va dai 50 agli 85 battiti al minuto, mentre al fischio iniziale dell'arbitro Pitana quello dei francesi è arrivato a 88, crescendo gradualmente col passare dei minuti.

La prima "scossa" si è registrata con l'autogol di Mandzukic: 91 battiti per le donne, 94 per gli uomini. La rete del momentaneo pareggio, firmata da Perisic, invece, non ha invece preoccupato più di tanto i tifosi della Nazionale di Deschamps. Il battito degli uomini è sceso a 88, mentre le donne si sono spaventate di più, attestandosi ai 90 battiti al minuto. La Francia ha ritrovato il vantaggio a fine primo tempo ed è in quel momento che il cuore dei fans Bleus è impazzito di gioia, raggiungendo vette esagerate. Sul rigore trasformato da Griezmann infatti gli uomini hanno segnalato pulsazioni da oltre 100 battiti al minuto, mentre il polso delle donne ha raggiunto i 95 battiti. Nella ripresa invece i francesi non sono mai scesi sotto i 90 battiti di media, fatta eccezione per la rete del 4-2, arrivata su papera di Lloris. Il terzo gol di Pogba ha "provocato" 93 battiti di media, quello di Mbappé 94 e il fischio finale del direttore di gara, che ha dato il via ufficialmente alla festa, ben 96. Ad influenzare verso l'alto la media generale sono stati ovviamente i giovani tra i 20 e i 29 anni che hanno raggiunto picchi di 105 battiti al minuto, mentre gli adulti tra i 60 e i 69 anni hanno mantenuto una frequenza cardiaca media di 81 battiti.

Mondiali, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi