10 ottobre 2016

Tavecchio sta con Ventura: "Non può fare miracoli"

print-icon
ven

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio giudica eccessive le critiche rivolte al Ct Ventura (Getty)

Il presidente della Federcalcio difende il Ct dalle critiche ricevute dopo le sfide con Spagna e Macedonia: "Sta provando cose nuove, siamo primi nel girone, è stato giudicato in maniera esagerata. Presto rientreranno anche altri giocatori importanti"

Al ct della Nazionale Giampiero Ventura non si possono chiedere i miracoli e le critiche a lui rivolte dopo le prime partite della sue gestione sono immeritate. Ne è convinto il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio, che oggi a Milano è intervenuto alla presentazione del primo torneo di calcio a 7 "Quarta Categoria", riservato ad atleti disabili. "Intanto, parliamo di una vittoria. Se avessimo perso, sarebbe stato tutto diverso - ha spiegato - Quello di ieri è stato un risultato positivo per la classifica ed è stato anche il modo di far capire che l'allenatore sta provando. E' arrivato da poco, ha avuto una squadra che ha tenuto insieme neanche per una settimana. Non gli si può chiedere di fare i miracoli".

"Mi pare che tutte le critiche che gli sono state fatte siano esagerate, se giuste lo deciderà qualcun altro - ha aggiunto il numero uno del calcio italiano - Intanto noi siamo primi con la Spagna nonostante qualcuno ci dava sicuri perdenti contro di loro e se non fosse stato per qualche errore nostro, rischiavamo di vincere anche contro la Spagna. Ieri sera abbiamo avuto un piccolo calo. Credo che sia nell'ordine delle idee che un tecnico debba valutare le ipotesi. Lui sta puntando sui giovani, noi abbiamo speranza.Vogliamo qualificarci. Valuterà lui il meglio. Adesso abbiamo due impegni con Liechtenstein e Albania. Abbiamo un mese di tempo, l'allenatore valuterà e poi abbiamo dei buoni possibili giocatori che possono rientrare".

EUROPEI U21

Tutti i siti Sky