11 novembre 2016

Ventura: "Goleada? Pensiamo prima a vincere"

print-icon

Nella conferenza stampa alla vigilia del match di qualificazione ai Mondiali contro il Lichtenstein, il ct invita a non sottovalutare l'avversario. Gli fa eco Gianluigi Buffon: "Mettiamoci cattiveria agonistica per evitare brutte figure"

"Goleade? Prima pensiamo a vincere e a giocare poi pensiamo al resto". Giampiero Ventura non condivide "la lettura sbagliata" che si dà della partita di domani sera contro il Lichtenstein, ultima nel girone G della qualificazioni Mondiali con 12 gol subiti e solo uno fatto. "Il Lichtenstein ha perso di misura contro Israele e avrebbe potuto pareggiare, lo stesso con l'Albania in casa e con la Spagna (finita 8-0), fino al 55' erano sotto solo 1-0. Non vorrei che questo risultato roboante (con la Spagna) rendesse diverso il contesto. Domani la priorità è vincere, la seconda è vincere con modulo che stiamo provando, tutto il resto viene dopo".

Prove di 4-2-4 -  "Abbiano iniziato tre giorni a fare le prime verifiche e sarà il campo a dire se sono verificabili o meno": Giampiero Ventura conferma il nuovo assetto tattico dell'Italia che domani sera affronterà il Liechtenstein anche se, spiega il ct nella conferenza della vigilia, "ancora non sappiamo come si schiereranno i nostri avversari. Non lo abbiamo ancora chiaro, quindi dobbiamo prima verificarlo". "Il 4-2-4 in Italia non lo fa nessuno - chiarisce il ct - questo non ce lo dobbiamo dimenticare. Tutto e subito non si può fare. Per cambiare modulo servono mediamente due mesi e mezzo, lavorando tutti i giorni con i giocatori, e noi abbiamo cominciato solo tre giorni e mezzo fa". 

Buffon: "Cattiveria agonistica per evitare brutte figure"- Solo con la 'cattiveria' agonistica si possono evitare brutte figure. Gigi Buffon sa bene che l'Italia ha tutto da perdere domani sera nella gara contro il Lichtenstein, gara 4 delle qualificazioni mondiali, e proprio per questo lancia l'ennesimo input ai suoi compagni di nazionale: "Mi ricordo delle Far Oer, ci sono passato due volte - dice in conferenza - abbiamo vinto 1-0 e 2-1 con grossi brividi durante la partita e nel finale, ecco perché memore di questo firmerei già per sapere di vincere, mi renderebbe sereno". Per il capitano azzurro "queste sono partite complicate. Sulla carta partiamo favoriti perché individualmente dovremmo essere più forti ma se non hai l'umiltà di preparare bene la gara e non hai la cattiveria giusta quando vieni chiamato in causa, finisci col fare brutta figura e questo non ce lo possiamo permettere visto che stiamo vivendo un buon percorso di crescita e dobbiamo continuare con questo tipo di situazione positiva".

EUROPEI U21

Tutti i siti Sky