26 marzo 2017

Romagnoli: "Juve-Milan? No danni allo spogliatoio"

print-icon

Da Coverciano dove è impegnato con la Nazionale azzurra, Alessio Romagnoli torna a parlare delle polemiche post Juventus-Milan: "Non abbiamo staccato nessuno scudetto, non è successo niente di quello che è stato scritto"

"Scudetti staccati dopo la gara con la Juventus non ce ne sono, non è successo niente di quello che è stato scritto. Abbiamo fatto la doccia e siamo venuti via", parola di Alessio Romagnoli. Dal ritorno di Coverciano dove è impegnato con la Nazionale azzurra, il difensore del Milan fornisce la sua ricostruzione dei fatti su quanto accaduto nel post partita dello Stadium dopo il successo della Juventus arrivato grazie ad un contestatissimo rigore assegnato ai bianconeri nel recupero e poi trasformato da Dybala. Romagnoli parla poi delle vicende societarie che riguardano il club rossonero che il 14 aprile potrebbe cambiare proprietario: "Sul closing c’è un po’ di disordine ma sono cose loro. Noi puntiamo all'Europa e a cercare di vincere più partite possibili. Se si farà, si farà, se non si farà amen", le parole del difensore azzurro.

Verso l’Olanda - Romagnoli che ha poi presentato così il prossimo impegno dell’Italia contro l’Olanda: "Martedì sarà una bella partita. Loro sono forti anche se hanno perso. Per noi sarà un test importante. Mi auguro di ottenere una vittoria che ci dia stimoli e morale per il futuro. Spagna-Italia sarà una sfida importantissima per noi.  Anticipare il campionato? Se ci sarà da fare un sacrificio non si discute, si fa e basta. Io e Rugani con Nesta e Cannavaro? Io sono Alessio, lui è Daniele. Ognuno di noi è se stesso. Il mio idolo, e non l'ho mai nascosto, è Nesta", ha concluso Romagnoli.

EUROPEI U21

Tutti i siti Sky