04 ottobre 2017

Qualificazioni Russa 2018: il punto sulla situazione gruppo per gruppo

print-icon
Qualificazioni Mondiali (Getty)

Immobile e Lewandowski, Mueller e Ronaldo: bomber a caccia del pass mondiale (Foto Getty)

Ultimi 180' della campagna europea verso Russia 2018, bagarre dove solo il Belgio ha già staccato il pass mondiale. Gli Azzurri affrontano Macedonia e Albania prima del probabile spareggio di novembre, giochi aperti negli altri gruppi. Ecco tutte le situazioni girone per girone nella 9^ giornata

Alle porte la 9^ giornata di qualificazioni mondiali, penultimo decisivo turno sulla strada verso i Mondiali del 2018. Se ad oggi 6 Nazionali hanno già prenotato un volo verso la fase finale, la campagna europea riserva attualmente solo un posto al Belgio oltre ai padroni di casa della Russia. Sarà festa per le altre 7 regine dei rispettivi gironi, mentre le 8 migliori seconde classificate daranno vita agli spareggi in programma dal 9 al 14 novembre in gare di andata e ritorno. Verosimilmente questo sarà il destino dell’Italia di Ventura, chiamata ad aggiudicarsi le sfide contro Macedonia e Albania per un miglior ranking in chiave playoff. Incroci e match dall’importanza cruciale: analizziamo situazioni e scenari girone per girone.

GRUPPO G

Italia-Macedonia (venerdì ore 20.45, in differita alle 23.45 su Sky Sport 1 HD)

Spagna-Albania (venerdì ore 20.45, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Liechtenstein-Israele (venerdì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Spagna 22, Italia 19, Albania 13, Israele 9, Macedonia 7, Liechtenstein 0.

Il 3-0 rimediato dagli Azzurri a Madrid ha quasi certamente archiviato la lotta alla leadership per evitare il playoff mondiale. Ventura perde i pezzi (Belotti, Verratti, De Rossi e Pellegrini) prima degli ultimi due impegni del girone contro Macedonia e Albania: basterà quantomeno un pareggio per blindare lo spareggio riservato alle seconde migliori classificate della fase europea. Albania a-6 dall’Italia e prossima alla dura trasferta di Alicante, match che in caso di passo falso della Nazionale a Torino potrebbe aritmeticamente chiudere il discorso per il 1° posto a favore della Spagna abbondantemente avanti nella differenza reti (+29 contro il +12 azzurro). Ciro Immobile, 6 gol nelle qualificazioni, guida i compagni verso le ultime due sfide per accedere ai playoff da testa di serie ed evitare clienti proibitivi a novembre.

GRUPPO C

Azerbaigian-Repubblica Ceca (giovedì ore 18.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Irlanda del Nord-Germania (giovedì ore 20.45, diretta gol su Sky Sport 1 HD)

San Marino-Norvegia (giovedì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Germania 24, Irlanda del Nord 19, Azerbaigian 10, Repubblica Ceca 9, Norvegia 7, San Marino 0.

A Belfast basterà un punto alla Germania di Loew per brindare all’accesso alla Coppa del Mondo in Russia. Otto vittorie su otto nelle qualificazioni per i tedeschi, campioni del mondo in carica e macchina da gol al pari del Belgio (35 reti totali), ciò nonostante non ancora ammessi ai Mondiali complice l’ottima marcia dei nordirlandesi. A -5 dalla capolista e solo 2 gol al passivo proprio come la Germania, la squadra del ct O’Neill ha le mani sugli spareggi di novembre: sono 13 i punti della Green & White Army nel rapporto tra le seconde classificate come Italia e Islanda, praticamente una certezza considerando gli 8 di Bosnia e Galles. Utili solo a beneficio delle statistiche le sfide di Baku e Serravalle tra Nazionali già eliminate.

GRUPPO E

Armenia-Polonia (giovedì ore 18.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Montenegro-Danimarca (giovedì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Romania-Kazakistan (giovedì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Polonia 19, Montenegro 16, Danimarca 16, Romania 9, Armenia 6, Kazakistan 2.

Ultimi 180’ determinanti nel raggruppamento a partire dalla Polonia, lontana solo un punto dal traguardo delle prime due in classifica ma non abbastanza per archiviare l’accesso diretto in Russia. Trasferta a Yerevan per la squadra di Nawalka dello scatenato Lewandowski (12 reti nelle qualificazioni), spettatrice interessata dell’incrocio serale a Podgorica: è un autentico spareggio quello tra Montenegro e Danimarca, appaiate a 16 punti con l’obbligo di non fallire. Qualora finisse in parità dopo un successo polacco, i biancorossi riceverebbero il visto per Mosca. In caso contrario domenica a Varsavia è in programma Polonia-Montenegro per mettere un punto alle gerarchie del girone. Solo una passerella per Romania e Kazakistan fuori dai giochi.

GRUPPO F

Inghilterra-Slovenia (giovedì ore 20.45, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Scozia-Slovacchia (giovedì ore 20.45, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Malta-Lituania (giovedì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Inghilterra 20, Slovacchia 15, Slovenia 14, Scozia 14, Lituania 5, Malta 0.

Se all’Inghilterra servono i tre punti per chiudere il discorso mondiale, la lotta per i playoff è più viva che mai. Match-point a Wembley per i Leoni di Southgate, imbattuti e con soli 3 gol incassati nelle qualificazioni, capolista opposta alla Slovenia degli "italiani" dalle chiare velleità spareggi. Britannici ammessi in Russia anche in caso di pareggio qualora la Slovacchia non vinca in Scozia: ecco l’incrocio decisivo in programma in serata, scontro diretto a Glasgow tra Hamsik (2 gol) e gli uomini di Strachan in serie utile da 4 partite. Attenzione all’esito della sfida: qualora la banda Kozak faccia bottino pieno in contemporanea allo stop sloveno, la Slovacchia si assicurerà il playoff di novembre. Calcoli tutti da valutare sul campo, d’altronde domenica a Lubiana c’è Slovenia-Scozia.

GRUPPO D

Georgia-Galles (venerdì ore 18.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Austria-Serbia (venerdì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Irlanda-Moldavia (venerdì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Serbia 18, Galles 14, Irlanda 13, Austria 9, Georgia 5, Moldavia 2.

Mondiale a portata di mano per la Serbia di Adem Ljajic, attesa dal primo esame per centrare la qualificazione diretta in Russia. Attenzione alla sfida di Vienna contro l’Austria appesa a un filo eppure in corsa per arrivare al 2° posto: situazione disperata per la selezione di Marcel Koller, lontana 3 partite dall’ultima gioia e aggrappata ai passi falsi di Galles e Irlanda. Ecco le prime due indiziate in ottica playoff, obiettivo dichiarato prima delle gare a Tbilisi e Dublino contro le rivali dell’Est già eliminate. La Serbia di Muslin può centrare i Mondiali con 90’ d’anticipo con una vittoria nonché in caso di pareggio insieme ai passi falsi delle dirette inseguitrici. Privi dell’infortunato Bale, i Dragoni possono appellarsi all’aritmetica blindando la seconda posizione attraverso un difficile ko dell’Irlanda contro il fanalino di coda Moldavia. A proposito di 2° posto, attualmente il Galles è la peggiore classificata nel ranking speciale e pertanto escluso dagli spareggi: da non trascurare l’epilogo di lunedì a Cardiff proprio contro l’Irlanda.

GRUPPO I

Croazia-Finlandia (venerdì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Turchia-Islanda (venerdì ore 20.45, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Kosovo-Ucraina (venerdì ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Croazia 16, Islanda 16, Turchia 14, Ucraina 14, Finlandia 7, Kosovo 1.

Intreccio di passioni nel raggruppamento con quattro candidate in due punti: troviamo in pole per differenza reti la Croazia di Modric (100 presenze in Nazionale) e di 6 giocatori impegnati in Serie A, obbligata a vincere contro la Finlandia già eliminata per disputare l’ultimo match a Kiev con due risultati a disposizione su tre. Praticamente una formalità la trasferta a Shkoder per l’Ucraina, decisamente bollente lo scontro diretto ad Eskisehir tra Turchia e Islanda: il ct Lucescu prepara il sorpasso agli scandinavi in vetta e vittoriosi nel primo atto a Reykjavik. Occhio agli eventuali passi falsi delle squadre a quota 14 punti, escluse dalla bagarre per il 1° posto in caso di trionfo croato. Complicato chiudere i discorsi qualificazione nelle serata di venerdì, ecco perché il big match di lunedì tra Ucraina e Croazia può risultare decisivo per le sorti del gruppo mentre Islanda e Turchia chiuderanno in scioltezza contro Kosovo e Finlandia.

GRUPPO A

Svezia-Lussemburgo (sabato ore 18.00, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Bulgaria-Francia (sabato ore 20.45, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Bielorussia-Olanda (sabato ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Francia 17, Svezia 16, Olanda 13, Bulgaria 12, Lussemburgo 5, Bielorussia 5.

Reduce dall’onta dello 0-0 casalingo contro il Lussemburgo, la Francia rivede i fantasmi del passato nell’incrocio con la Bulgaria. Già letale sulla strada di USA 1994, la formazione di Hubchev vola in chiave interna con tre successi su tre dall’avvento del nuovo ct alimentando flebili speranze playoff. Leadership in discussione a Sofia per i Bleus di Deschamps, squadra che nell’ultima trasferta ha pagato dazio sul campo della Svezia seconda in classifica. Inverosimile considerare un ko degli scandinavi a Solna contro il modesto Lussemburgo, sconfitta che accompagnata dal blitz francese chiuderebbe il discorso per l’accesso diretto in Russia. A sua volta la Svezia è chiamata a mantenere i tre punti di distanza sull’Olanda, attesa a Borisov prima del big match proprio contro gli uomini di Andersson: ecco perché gli Oranje sono obbligati quantomeno ad eguagliare il risultato degli svedesi per giocarsi tutto in casa. In caso contrario sarà l’ennesimo smacco per la squadra di Advocaat al centro di una profonda crisi. Ancora più difficile il compito della Bulgaria, primo giudice per indirizzare la vetta di un girone davvero incerto.

GRUPPO B

Far Oer-Lettonia (sabato ore 18.00, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Svizzera-Ungheria (sabato ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Andorra-Portogallo (sabato ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Svizzera 24, Portogallo 21, Ungheria 10, Far Oer 8, Andorra 4, Lettonia 3.

Già blindati i primi due posti del girone, Svizzera e Portogallo attendono solo lo scontro diretto a Lisbona per chiudere l’infinito braccio di ferro. Marcia impeccabile per gli svizzeri di Petkovic, gruppo a punteggio pieno prima del test a Basilea contro l’Ungheria utile a rimpinguare il bottino. Praticamente una scampagnata la trasferta del Portogallo ad Andorra, vittima designata per Cristiano Ronaldo ovvero il capocannoniere delle qualificazioni mondiali (14 gol). Superfluo indugiare sulla gara di Torshavn, concentriamoci piuttosto sulla lotta al vertice: tre i punti che separano le due candidate al 1° posto, distanza che può essere colmata nell’ultima sfida in programma. Nonostante lo stop all’esordio (2-0 a Basilea), unica macchia per i campioni d’Europa, la vittoria del Portogallo spingerebbe ai Mondiali gli uomini di Fernando Santos nettamente in vantaggio nella differenza reti. Appuntamento quindi a martedì per l’epilogo della bagarre.

GRUPPO H

Bosnia-Belgio (sabato ore 18.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Gibilterra-Estonia (sabato ore 18.00, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)

Cipro-Grecia (sabato ore 20.45, Diretta Gol su Sky Sport 1 HD)


Classifica: Belgio 22, Bosnia 14, Grecia 13, Cipro 10, Estonia 8, Gibilterra 0.

Unica europea ammessa ai Mondiali a 180’ dal termine delle qualificazioni, il Belgio fa tappa a Sarajevo e deciderà la lotta per un posto ai playoff. Già, perché in pole figura la Bosnia di Dzeko (5 gol come il rivale Mertens) ma non dell’infortunato Pjanic, candidata certa dello spareggio in caso di vittoria e contemporaneo ko della Grecia a Nicosia. Attenzione al derby a Cipro, match tra avversarie in piena corsa: padroni di casa obbligati a vincere nella speranza che la Bosnia perda punti, Grecia favorita dal calendario per puntare al sorpasso al fotofinish e blindare il 2° posto. Se i ciprioti chiuderanno a Bruxelles e i balcanici voleranno in Estonia, la Nazionale del ct Skibbe calerà infatti il sipario contro la cenerentola Gibilterra.

I PIU' VISTI DI OGGI